«Domeniche senza lavoro» Manifestazioni in tutta Europa

3 marzo 2012 08:01 13 comments

Share this Article

Author:

redazione

Tags:

di Paolo Ferrario

Avvenire, 2 marzo 2012

MOBILITAZIONE DEL 4 MARZO 2012

«Oggi non fare shopping! La domenica non ha prezzo». È l’invito ai cittadini dei lavoratori del commercio di Cgil, Cisl e Uil che hanno aderito alla “Giornata europea per le domeniche libere dal lavoro”, promossa dall’European sunday alliance, in programma domani. All’iniziativa ha aderito anche la Confesercenti. In molte piazze d’Italia (da Milano a Bari, da Padova a Bologna, da Reggio Emila a Firenze), i lavoratori distribuiranno volantini che spiegano le ragioni della manifestazione. Iniziative originali sono previste a Modena, dove all’uscita della Messa in Duomo sarà distribuito un volantino con scritto “Grazie di essere qui (e non all’ipermercato”).

A Bolzano, Curia e sindacati hanno diffuso un manifesto in tre lingue (italiano, tedesco e ladino), per disincentivare la spesa domenicale.

La protesta dei lavoratori italiani è rivolta, in modo particolare, a contrastare una norma contenuta nel decreto “Salva Italia” del governo Monti. Nello specifico, l’articolo 31 prevede la possibilità di tenere aperti negozi e supermercati 24 ore su 24 e sette giorni la settimana. Un provvedimento che, secondo Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil «non contribuirà ad aumentare né i consumi né l’occupazione nel settore».
«Già in questi anni – si legge in una nota – le maggiori aperture nel commercio non hanno affatto prodotto un incremento di occupazione e tanto meno di occupazione stabile, ma l’occupazione in questo settore ha vissuto e vive una forte condizione precaria e scombinata, frammenti di lavoro, tanta flessibilità – ai confini con la precarietà – e tanto lavoro a termine. Si continua ad alimentare la spirale della precarietà aggravata dal rischio di peggioramento dell’organizzazione del lavoro a partire dagli orari e dai turni trascinando anche il peggioramento delle condizioni economiche».

Secondo l’Osservatorio nazionale sul commercio, nel 2010 in Italia la grande distribuzione organizzata (Gdo) contava 18.976 punti vendita per una superficie totale di 20.913.725 metri quadrati e 369.861 addetti. Circa la metà del mercato è costituita da supermercati che, sempre nel 2010, erano 9.655, con una superficie di vendita di 8.572.281 metri quadrati e 173.248 addetti. Tra le regioni, quella con il maggior numero di supermercati è la Lombardia, dove ne sono stati aperti 1.572, con una superficie di vendita di 1.617.113 metri quadrati e 36.545 addetti. Proprio dalla Lombardia – dove già le leggi regionali davano la possibilità di aprire per 25 o 26 domeniche l’anno, rispetto alle 13 delle norme nazionale precedenti l’intervento del governo Monti – è partita la battaglia contro le aperture domenicali, che ha coinvolto anche il Consiglio regionale.

«Anche su iniziativa del sindacato – spiega il segretario generale lombardo della Fisascat-Cisl, Giuseppe Foti – il Consiglio regionale ha approvato una mozione che impegna il presidente Formigoni a presentare ricorso alla Corte costituzionale contro il decreto del governo che consente la completa liberalizzazione degli orari di apertura. Il ricorso è stato presentato in questi giorni e l’esempio della Lombardia è stato seguito anche da Toscana e Veneto».

L’auspicio di Foti è che, anche grazie alla mobilitazione di domani, si faccia largo nel Paese un sentimento contrario al lavoro alla domenica, che «deve restare la giornata dedicata alla famiglia». Anche quella di chi nei centri commerciali ci lavora ed è spesso costretto a fare i salti mortali per vedere coniugi e figli. Per la maggior parte si tratta di donne. Limitandosi ai supermercati, rispetto a un totale di 173mila addetti, 70.202 sono uomini e 102.798 donne.

«Da sempre – si legge nel volantino del sindacato che sarà distribuito ai cittadini – la nostra azione sindacale propone una conciliazione concreta dei tempi di vita e di lavoro che, queste aperture continue, rendono ormai difficile. Tutto ciò in presenza di una forte carenza di servizi per aiutare la famiglia in particolare nei giorni festivi».

LA MANIFESTAZIONE IN ITALIA

“Libera la domenica dal lavoro, oggi non fare shopping”, è il messaggio generale che vuole essere lanciato in occasione del 4 marzo. Tante – segnala la Filcams Cgil – le feste in piazza, a Udine o Bari, dove ci si ritroverà in Piazza San Ferdinando; a Genova dove la Filcams Cgil sarà impegnata con un presidio-volantinaggio nell’ area del porto antico-centro storico o a Pisa, dove si esibirà il gruppo ritmico Sambalordi. A Padova la Filcams Cgil invita tutte le famiglie a scendere in piazza e a Bologna il presidio e il volantinaggio saranno organizzati all’esterno dello Stadio di calcio Dall’Ara.

A Firenze durante la mattina di domenica in Piazza della Repubblica si balla e si canta con la musica della Banda Bandao, mentre giocolieri, trampolieri, clown, musicisti animeranno il pomeriggio domenicale di Milano, in Largo Cairoli. A Napoli a partire dalle ore 10 sarà organizzato un volantinaggio nella principale via dello shopping, l’isola pedonale di Via Scarlatti, dove avverrà anche un flash-mob degli artisti di strada che abitualmente sono in zona. A Reggio Emilia, in occasione del 4 marzo è stato indetto uno sciopero di tutte le
lavoratrici e i lavoratori del commercio.

Tante le iniziative in Piemonte: a Novara, Asti, Torino, Cuneo, Alessandria e Vercelli volantinaggio, animazione con musica, giochi per bambini e tanto altro. Coinvolta dalla campagna anche la Sardegna dove a Cagliari e Sassari le organizzazioni sindacali organizzeranno volantinaggi e presidi.
A Roma, per l’occasione dalle 9.30 alle 12.30, sarà organizzato un presidio davanti al centro commerciale Cinecittà 2, in viale Palmiro Togliatti, al quale prenderà parte Susanna Camusso, segretario generale della Cgil. Durante la mattinata verranno distribuiti volantini e saranno offerti a cittadini e consumatori caffè e cornetti caldi, in cambio della firma della petizione ‘Liberi dalle Liberalizzazionì.

Link all’articolo originale

::

13 Comments

  • Sono presidente di una associazione di commercianti autonoma del Molise denominata COMMERCIOATTIVO(blog:http://commercioattivo.blogspot.com)Abbiamo dovuto lottare contro le associazioni di categoria locali schierate con la grande distribuzione per il rispetto dei festivi,unica arma a nostra disposizione per pretendere equità per noi piccoli esercenti e per salvaguardare le nostre famiglie.Abbiamo addirittura letto con disappunto del favore di alcuni componenti della CEI per la creazione di chiese e oratori nei centri commerciali.Abbiamo aderito immediatamente alla European Sunday Alliance riscontrando in essa e nella sua dichiarazione fondativa tutte le nostre istanze portate all’attenzione del consiglio regionale della regione Molise durante la concertazione per la nuova legge sul commercio.Quattro anni di lotte a cui si aggiunge il decreto Monti che ci infligge il colpo di grazia .Ma questo Paese vuol davvero bene alle sue imprese ?Meglio le multinazionali?Meglio il lavoro da sudditi che da imprenditori? Domande alle quali non sappiamo più rispondere perché siamo stanchi ed ormai economicamente distrutti.
    Giulia D’Ambrosio

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →