Libertà religiosa: rivoluzioni francese e americana a confronto

13 aprile 2012 08:41 1 comment

Di Giuseppe Brienza

Vatican Insider – 29 marzo 2012

Uscita la nuova traduzione del saggio del diplomatico prussiano Friedrich von Gentz (1764-1832)

A quasi sessant’anni dalla prima edizione contemporanea in commercio, quella americana del 1955 (cfr. “The French and American Revolutions Compared”, Regnery, Chicago 1955), è stata appena pubblicata una nuova traduzione dell’opera del diplomatico prussiano Friedrich von Gentz (1764-1832), “L’Origine e i principi della rivoluzione americana a confronto con l’origine e i principi della rivoluzione francese” (a cura di Omar Ebrahime, Milano 2011, pp. 164, € 16,00), apparsa originariamente nel 1800 sul mensile berlinese Historisches Journal.

Questo studio costituisce la prima analisi storica di taglio comparativo dei due grandi avvenimenti che hanno contrassegnato l’inizio dell’epoca contemporanea, la Rivoluzione francese (1789-1799) e quella americana (1775-1783) e, presentato dall’editrice cattolica “Sugarco” in questa edizione per la prima volta al pubblico italiano, ha ricevuto finora non poche recensioni positive, fra le quali quella della rivista dei gesuiti italiani “La Civiltà Cattolica”, a firma del padre Giandomenico Mucci (vedi il fascicolo n. 3878 del 21 gennaio 2012, alle pp. 202-203).

La tesi fondamentale di von Gentz è quella di differenziare, tanto dal punto di vista politico quanto da quello culturale, le due rivoluzioni, contraddicendo quindi quella successivamente sostenuta in modo acritico dalla maggior parte degli ambienti “colti” europeo-continentali, della discendenza ideale fra la Rivoluzione francese e quella americana, in modo tale da presentare la “Prima Repubblica” francese come una “repubblica sorella” di quella degli Stati Uniti d’America.

Osservatore diretto di entrambi gli avvenimenti von Gentz, in accordo a quanto sostenuto poco prima di lui da Edmund Burke (1729-1797) nelle “Riflessioni sulla Rivoluzione in Francia”, afferma che, allo stesso modo della “Glorious Revolution” del 1688, anche quella d’Oltreoceano sia stata «una rivoluzione non realizzata, ma impedita». Quella americana, infatti, è stata originata dalla violazione delle consuetudini e del diritto naturale da parte della madrepatria britannica, laddove quella di Francia si è posta fin dal suo inizio in diretta opposizione al concetto stesso di “tradizione” e dei diritti naturali della persona.

Il politologo e storico delle idee statunitense Russell Kirk (1918-1994), curatore dell’edizione del 1955 del libro di von Gentz, conferma in toto l’analisi del diplomatico berlinese, osservando come poche altre volte nella storia occidentale contemporanea i diritti fondamentali della persona, dei corpi intermedi e del corpo sociale nel suo insieme sono stati calpestati come nella Francia dell’Ottantanove e di Napoleone Bonaparte (1769-1821). Mentre nella Costituzione degli Stati Uniti sono evocati concetti come «natura umana» e «legge naturale», quelle francesi dell’Ottocento sono invece caratterizzate dall’obiettivo ultimo di ri-plasmare la natura umana e, con essa, la società, rompendo radicalmente ogni legame con il passato.

A farne le spese, soprattutto, è la libertà religiosa se, come scrive Kirk in altro saggio dedicato a von Gentz (cfr. “Stati Uniti e Francia: due rivoluzioni a confronto”, a cura di Marco Respinti, Centro Grafico Stampa, Bergamo 1995) «[…] durante la Rivoluzione americana nessuno venne perseguitato per la propria fede religiosa; e il dogma del cristianesimo in merito alla fratellanza in Cristo indusse anche i più feroci partigiani, su ciascun fronte della Guerra d’Indipendenza, a desistere dalla tortura e dal massacro, con poche eccezioni».
Friedrich von Gentz, proveniente da antica famiglia nobiliare prussiana, dopo studi giuridici sceglie di seguire la professione paterna come funzionario nell’amministrazione centrale del Reich, poi diplomatico ma, allo scoppio della Rivoluzione francese, decide di dedicarsi a tempo pieno all’attività pubblicistico-politica.
Grazie ai meriti acquisiti presso la corte imperiale con il saggio“L’Origine e i principi della rivoluzione americana a confronto con l’origine e i principi della rivoluzione francese”, von Gentz è richiamato, nel 1802, nella Segreteria di Stato come Consigliere e, pochi anni dopo, per decisione del cancelliere Klemens von Metternich (1753-1859), associato al suo gabinetto. Diviene quindi fra i più stretti collaboratori dello stesso Metternich e, in questa veste, è quindi Segretario generale del Congresso di Vienna (1814-1815).

Link all’articolo originale

::

 

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →