Tutto tranne un partito. Il vero ruolo dei cattolici nella Terza Repubblica

30 giugno 2012 06:35 13 comments

Di Eugenia Roccella

Il Foglio

27/06/2012

Al direttore

Che noia, che barba, questo estenuato dibattito che si spegne e riaccende a intermittenza, come le lucine di Natale, sul ruolo dei cattolici in politica.
Il Corriere della Sera, un po’ per riaffermare la propria capacità di creare temi e occasioni di discussione, un po’ perché spunti giornalistici più effervescenti mancano, lo ripropone ancora una volta, magari anche per costruire un minimo di attesa intorno al prossimo appuntamento di Todi, che altrimenti in pochi noterebbero.

Non sembra manifestare grande interesse nemmeno la Cei, che in teoria dovrebbe guardare con una certa attenzione a “Todi 2”: ma se il cardinale Bagnasco andò all’incontro dell’anno scorso per ribadire l’assoluta centralità dei principi non negoziabili, oggi lo scarso incoraggiamento che la Chiesa offre ai protagonisti di Todi indica una certa delusione, o perlomeno qualche perplessità.

È questa, la tanto attesa “nuova generazione” di credenti impegnati in politica?

È questa discussione che gira sempre intorno al possibile partito dei cattolici o rimugina sui motivi della loro attuale irrilevanza, la novità di elaborazione e di presenza che la Chiesa si aspetta dai suoi fedeli più attivi, in risposta alle proprie sollecitazioni?

L’affanno del Corriere, che traspare con chiarezza soprattutto dai titoli dedicati alla questione, è di negare il peso dei principi non negoziabili, o almeno di ridurlo a un dato un po’ scontato e sostanzialmente inessenziale.

Sì, la vita, va bene. Si sa, la Chiesa su questo è un po’ fissata: ma c’è ben altro, c’è assai di più sotto il cielo, ed è su tutto il resto che vorremmo sentire la voce dei cattolici, che tanto ci manca.

Gli sventurati rispondono alle sirene del Corriere, cercano di conciliare una cosa e l’altra, e nel migliore dei casi accostano e giustappongono la fedeltà ai principi non negoziabili, e la nuova soggettualità politica dei cattolici, o i temi sociali, o la ricostruzione morale del paese, o altro ancora.

Ma i principi non negoziabili non sono un tema tra i tanti possibili, sono un quadro di riferimento che orienta ogni scelta.

Da tempo la Chiesa ha capito che la questione antropologica è l’orizzonte ultimo che abbiamo davanti, e che lo stravolgimento della condizione umana non lascerà più nulla come primaL’esperienza millenaria dell’uomo è terremotata come mai accaduto in precedenza, crollano le fondamenta, e non ci sono paragoni storici che possano valere.

Non si tratta più di contrapporre o conciliare natura e cultura, quando un bambino può nascere da una donna che non è sua madre, selezionato, progettato e offerto sul mercato; non ci sono categorie di pensiero consolidate per affrontare il fatto che l’umano diventi semplice materiale biologico da laboratorio, da manipolare, commercializzare, stoccare e catalogare attraverso società di servizi apposite. Non si sa a quali specialisti rivolgersi per analizzare la nuova economia del corpo, che si sta costruendo anche attraverso un innovativo sistema bancario.

I politici, in genere, fanno fatica a comprendere i temi eticamente sensibili e ad accettare che entrino nello spazio pubblico, e cercano di spingerli ai margini, rifugiandosi in un discorso che sempre meno coinvolge i cittadini. Sarebbe forse ora di cercare di capire da cosa nasce l’ondata di antipolitica, la sensazione diffusa di non sentirsi più pienamente rappresentati, e da cosa nasce la crisi europea, la fragilità di un’unione senza una colla durevole che unisca tutti i popoli. La politica gira a vuoto un po’ ovunque, eppure continua a macinare sempre gli stessi argomenti e le stesse risposte, avvitandosi su se stessa, e lasciando liberi spazi che altri riempiono.

Forse è questo che i cattolici potrebbero fare: dipanare la matassa della questione antropologica, farla entrare nella sfera dell’agire politico a pieno titolo, come da tempo la Chiesa chiede di fare: non dimentichiamo che Papa Ratzinger ha elencato i valori non negoziabili per la prima volta davanti ai parlamentari del Partito popolare europeo, nel 2006, dunque con una precisa intenzione di rivolgere un appello ai politici, e ai politici europei.

Ma la Chiesa è ancora e sempre capace di uno sguardo che va oltre gli inciampi contingenti, di una riflessione all’avanguardia. La Chiesa è avanti.

Sono i cattolici impegnati in politica che arrancano, impaniati nell’ora e qui, incartati in un presente che appare indecifrabile e confuso, mentre forse basterebbe ascoltare con maggiore attenzione i propri pastori per muoversi con più consapevolezza e decisione, e magari sconfiggere il destino cinico e baro dell’irrilevanza.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →