Profumo di laicismo

28 settembre 2012 20:09 45 comments

di Carmine Alboretti

26 settembre 2012

La Discussione

Il ministro della Pubblica istruzione vuole rivedere l’insegnamento della religione

Cambiare e aggiornarsi non significa rinunciare alla propria identità. Nel giorno dell’inaugurazione ufficiale dell’anno scolastico al Quirinale, il ministro della Pubblica istruzione, Francesco Profumo, ha espresso l’esigenza di «cambiare il modo di fare scuola» con «una revisione dei programmi» a partire dall’insegnamento della religione.

Secondo l’esponente del governo Monti «nelle aule ci sono studenti che provengono da Paesi, culture, religioni diverse», ragion per cui la scuola deve essere più aperta e multietnica. L’insegnamento della religione cattolica potrebbe, dunque, urtare le loro sensibilità.

Lo stesso ragionamento è stato all’origine della durissima battaglia legale contro l’esposizione del crocifisso nelle aule. Per fortuna una sentenza della Corte europea dei diritti umani ha chiuso la partita, spiegando, una volta per tutte, che il simbolo a noi caro non comprime alcuna libertà fondamentale, non obbliga a pratiche di fede, ma, molto semplicemente, sintetizza i principi sui cui poggia la cultura europea e la stessa civiltà occidentale.

Ma tant’è. La presa di posizione di Profumo, membro di un esecutivo “tecnico” il cui compito precipuo dovrebbe essere quello di aiutare il Paese ad uscire dall’attuale congiuntura lasciando ai politici (più “per vocazione” che “di professione”) il compito di effettuare scelte di questo profilo, non può non suscitare stupore e meraviglia.

Non siamo ancora ai livelli della Francia – dove Vincent Peillon, ministro dell’Educazione del governo Hollande, vorrebbe introdurre nelle scuole un’ora di fantomatica “morale laica” – ma potremmo presto arrivarci se continueremo a percorrere questa strada scoscesa.

La nuova ondata di illuminismo e di laicismo, frutto della cultura che predomina in Occidente, secondo la quale Dio andrebbe escluso dalla cultura e dalla vita pubblica e la libertà religiosa dovrebbe limitarsi esclusivamente alla sfera intima e personale, rappresenta, come ha sottolineato in più di una occasione il Santo Padre, Benedetto XVI, una delle ragioni della profonda crisi nella quale siamo sprofondati.

L’insegnamento della religione cattolica nella scuola italiana non rappresenta affatto una interferenza o una limitazione della libertà, in quanto i suoi principi «fanno parte del patrimonio storico del popolo italiano».

Ecco il motivo per cui le norme di revisione del Concordato tra l’Italia e la Santa Sede del 1984 dispongono che «la Repubblica italiana, riconoscendo il valore della cultura religiosa e tenendo conto che i principi del cattolicesimo fanno parte del patrimonio storico del popolo italiano, continuerà ad assicurare, nel quadro delle finalità della scuola, l’insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche non universitarie di ogni ordine e grado».

Attualmente l’ora di religione non è obbligatoria, nel senso che i genitori o gli stessi studenti – se maggiori di 14 anni – possono scegliere liberamente se frequentarla o astenersi, comunicando la propria decisione all’atto della iscrizione al primo anno con la possibilità di cambiare negli anni successivi.

La maggior parte degli studenti, comunque, sceglie di frequentare il relativo corso di studio; il che costituisce una riprova del «valore insostituibile che essa riveste nel percorso formativo» ed è «un indice degli elevati livelli di qualità che ha raggiunto».

Le esigenze degli alunni stranieri – che tanto stanno a cuore al ministro della Pubblica istruzione, Francesco Profumo – sono garantite dal fatto che, già da tempo, l’ora di religione non si limita all’insegnamento puro e semplice della religione cattolica come se si trattasse di una sorta di “catechismo” in classe ma offre una visione d’insieme di tutte le religioni.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →