Dalla parte dei miti

27 novembre 2012 12:51 1 comment

CENTRO STUDI E FORMAZIONE
SULLA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA “G. TONIOLO”
ARCIDIOCESI CAMPOBASSO BOJANO

DALLA PARTE DEI MITI
Chiamati a confrontarci

Quadro di riferimento

La Chiesa ha il compito di illuminare le coscienze e di evangelizzare la società. Essa non impone né suggerisce decisioni da prendere, programmi da attuare, campagne politiche da condurre o persone da votare. Ma pensa l’uomo alla luce del Vangelo, fa appello ai valori inalienabili della persona e difende la sua dignità e bellezza. Non ha interesse per le “cose tecniche per le quali il Magistero non possiede i mezzi proporzionati né missione alcuna” (PIO XI, Quadragesimo anno,41). “La Chiesa rispetta la legittima autonomia dell’ordine democratico e non ha titolo per esprimere preferenze per l’una o l’altra soluzione istituzionale o costituzionale” (GIOVANNI PAOLO II, Centesimus annus, 47). E promuove “l’azione dell’uomo per la sua liberazione integrale, la ricerca di una società più solidale e fraterna, le lotte per la giustizia e per la costruzione della pace”. Per questo i cattolici sono chiamati a realizzare concretamente riflessioni, ipotesi e proposte, soprattutto a livello locale perché la dignità sta all’uomo come la luce sta al sole.

 

La presenza di noi cattolici nel Molise.

Il credente ha il dovere di contribuire alla costruzione della città dell’uomo. “Non possiamo accettare che il sale diventi insipido e la luce sia tenuta nascosta (cf. Mt 5,13-16)”. L’eroismo del quotidiano, esercitato e abbracciato dalla testimonianza dei cattolici come fermento evangelico nella società, è quello di saper attuare concretamente i principi evangelici nella convivenza umana, in cui il cattolico è chiamato a vivere, a operare, a scegliere e a confrontarsi su problematiche attuali e a formare la cittadinanza corresponsabile. Per poter fare questo, la Dottrina Sociale della Chiesa è luce e norma, ossia il riferimento costante, il fondamento indispensabile per la costruzione di una buona società e di un vero sviluppo umano integrale, per dare forza antropologica alla testimonianza di fede e alla capacità di dialogare con la società civile.

 

Lo Stile per le relazioni.

La “mitezza” sarà il vero ambito di potenziamento del nostro tessuto umano, culturale, politico e sociale, da ricostruire insieme per indicare come rendere la nostra società più attenta ai bisogni della persona, dell’intera comunità. La mitezza è la via maestra per relazioni di gratuità e collaborazione. La mitezza è, dunque, un’attitudine, uno stile di vita e di rapporti. La mitezza pone a cornice, dunque, il coraggio di scelte di valore, di coscienza e di coerenza, per il recupero del valore delle relazioni, per entrare (in particolare con la politica) in stretto e positivo rapporto di fiducia, reciprocità e corresponsabilità. La Mitezza, con l’aiuto di tutti, può diventare l’opera sociale più innovativa per rispondere a bisogni emergenti, il segno visibile di un cambiamento che parte dall’interno per arrivare all’esterno, ma anche attenzione viva alle povertà e denuncia critica delle ingiustizie sociali.

 

Contesto e finalità

Le vicende mutevoli della storia hanno bisogno di luce. Il fine è infondere la speranza di un futuro migliore, di una società che persegue il bene comune, fondata sulla pace, la giustizia e la solidarietà, costruita a misura d’uomo, prodigandoci al servizio di tutti con l’amore e la fortezza richiesti dalla vita politica (cfr.Gaudium et spes, n.75).

 

PUNTI LUCE

1. Dimensione antropologico-spirituale – Cuore nuovo e valori antichi

Un cuore nuovo e idee nuove in continuità di valori antichi per un vino nuovo migliore dell’antico. E’ necessario riscoprire le radici che interrogano la nostra identità di cittadini della terra del Molise, perché la crisi coinvolge l’uomo nella sua libertà e rivela il bisogno di un più vasto orizzonte.
(Quale rinnovamento per il Molise?)

2. Dimensione etica – Territorio, economia, ecologia

Si pone la necessità di ripensare e rilanciare le politiche di intervento sul territorio. Dalle relazioni degli uomini nascono i Beni Comuni (acqua, aria, terra) che sono costruiti e vissuti insieme. Essi sono diversi dai Beni Pubblici (strade, beni culturali e monumentali, edifici…). Una esperienza di beni comuni si realizza nell’Azionariato Popolare dell’intraprendere economico. Occorre perciò sostenere le piccole-medie imprese locali, garantire il reddito alle imprese agricole, proteggere le economie più deboli e la qualità dei prodotti, puntando sulla valorizzazione delle risorse e della tipicità presenti nel territorio, educando al rispetto ambientale e allo sviluppo solidale delle energie rinnovabili. Per questo va incoraggiata la piccola distribuzione alimentare. L’economia deve avere una sua dimensione etica. (Quali le radici da consolidare?)

 

3. Dimensione culturale – Cultura, tra responsabilità e sviluppo

La nostra regione non è fatta solo da infrastrutture e sistemi funzionali. Essa poggia sulla cultura, sulla storia, su un’identità unica. Tocca alla Chiesa guidare la costruzione della società umana, attraverso l’armonia di fede e cultura, la comunità si rivela come un insieme di relazioni. Per questo è importante suscitare e motivare iniziative e momenti di incontro e confronto pubblico e aperto a tutti, coniugando memoria e futuro, arte e tecnologia, tradizione e innovazione, sensibilizzando scuole e università alla crescita nel rispetto del principio di sussidiarietà unito alla solidarietà, rinnovando le energie etiche come elemento costitutivo dell’economia e come slancio al principio di responsabilità. Ovviamente partendo dal bisogno di vita e di salute, di servizi e di strutture sanitarie efficienti e di qualità. (Come estendere il raggio del bene comune?)

 

4. Dimensione politica – Vita di partecipazione sociale e politica

In un sistema democratico il tempo delle elezioni rappresenta uno dei momenti chiave per proporre con chiarezza e mitezza dei punti che nascono dalla vita delle persone e dalle loro relazioni. Non intendiamo costruire a tavolino la vita degli esseri umani, ma possiamo offrire delle “piste”, nate dalla vita, che offrano la maggiore profondità possibile alla realtà, da realizzare con lungimiranza a servizio del territorio. L’intento è quello di partecipare la storia del nostro presente, puntando alla formazione di un comunitario discernimento per collocare all’interno di questa progettualità le singole questioni che riguardano tutti. Vorremmo che la politica ripensasse con progetti concreti il futuro di questa nostra Regione e chiamasse tutti a collaborare sinergicamente. (Con quale atteggiamento guardare al futuro?)
5. Dimensione economica – Giovani, Famiglia e Lavoro

Nessuno deve venire meno al dovere di fare un uso responsabile dell’economia. In una terra come il Molise, un punto vincente può essere l’agricoltura, l’agroindustriale, il ritorno agli antichi mestieri, alla coltivazione delle campagne, creando cooperative, consorzi, filiere e rilanciando concretamente l’occupazione, offrendo gli strumenti necessari alla creatività giovanile. Occorre per questo motivo dare fiducia ai giovani, sostenere l’intraprendere, la nascita di nuove imprese e no profit, incrementare la cooperazione tra le Banche locali e il microcredito. Inoltre, occorre una rinnovata sinergia fra le generazioni per unire l’esperienza alle intuizioni nuove. Occorre sostenere e proteggere le relazioni familiari e tra famiglie che costituiscono il primo e vero “welfare”. Perché è la famiglia il carburante della società. (Come tradurre in concreto programmi e proposte?)

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →