Il Movimento 5 Stelle non è solo protesta. Dietro c’è un’ideologia: la Teoria della decrescita

27 febbraio 2013 15:00 9 comments

Di Giammario Gatti e Mauro Grimoldi

26 febbraio 2013

tempi.it

Abbiamo sbagliato (quasi) tutte le previsioni. Non per niente studiamo alle serali.

Così, con maggiore umiltà del solito, proponiamo qualche pensiero.

Ha vinto il Movimento 5 stelle.

Puro voto di protesta?

Se così fosse, eliminando i motivi della protesta – amoralità della politica, corruttela, inefficienza dello Stato, burocrazia eccessiva, ecc – il Movimento diverrebbe una forza politica residuale.
Altre esplosioni protestatarie elettorali, dall’Uomo Qualunque alla prima Lega Lombarda, le abbiamo già viste e il sistema le ha riassorbite. Potrebbe succedere anche ora.
A noi pare, tuttavia, che dietro al Movimento 5 stelle non ci sia solo protesta senza proposta – come solitamente si dice.

Oltre lo show abbiamo l’impressione che faccia capolino un’ideologia, con un nome preciso: Teoria della decrescita.

“Capitalismo più o meno liberale e socialismo produttivista sono semplicemente due declinazioni di un unico progetto di società della crescita fondata sullo sviluppo delle forze produttive che dovrebbero favorire la marcia dell’umanità verso il progresso… In pratica bisogna distruggere la società industriale.”

E qui capiamo la non possibilità di trattativa con Pd o Pdl, se a questo alludeva Grillo quando, chiudendo a Roma la campagna elettorale, affermava: “L’abbiamo trovata questa via e ci porta verso il futuro, un futuro forse più povero, ma vero, concreto, solidale e felice. C’è una nuova Italia che ci aspetta, sarà bellissimo farne parte”.

Questo può diventare programma di governo?

Sì.

Alcuni accenni.

1° Educazione – “Il desiderio di felicità si smarrisce a causa della confusione tra bisogno e volontà e questo smarrimento è prodotto e mantenuto dal sistema attraverso le sollecitazioni della pubblicità e il marketing. Allora qui si pone la questione di decolonizzare l’immaginario, cioè occorre la riscoperta del buonsenso, “senso comune” o “lavoro su di sé”. Il senso comune è soprattutto la consapevolezza di ciascuno della propria umanità o del proprio essere uno dei membri dell’unica comunità degli esseri viventi. Questa idea di comunità appartiene alla sfera della morale, e in questo senso rappresenta un impegno e una regola della volontà. Il senso comune è dunque il frutto della volontà o della ragion pratica”.

2° Lavoro – Da quanto citato sopra sorge un’indicazione pratica: “Diminuire il tempo di lavoro contribuisce a togliere dal nostro immaginario lo spettro dell’avere per stare meglio. La società della decrescita decolonizza l’immaginario, ma la decolonizzazione che produce è la prima condizione per la costruzione di questa società”.
Ridurre l’orario di lavoro permette una prima forma di protezione contro la flessibilità e la precarietà. Concetti già sentiti, mai realizzati; ma l’idea che ci sta dietro non è morta.

3° Reddito di cittadinanza – “Scindere il reddito dall’obbligo di lavoro. Nello stesso tempo, oltre al reddito minimo di cittadinanza bisognerebbe introdurre il reddito massimo consentito. Questa misura avrebbe l’obiettivo di introdurre simbolicamente e concretamente, all’interno di una democrazia restaurata, i necessari limiti all’hybris (dismisura)”.

4° Bioregione – “La democratizzazione si realizzerà molto probabilmente nella dimensione locale. La rivitalizzazione della democrazia locale rappresenta un aspetto della decrescita serena. La bioregione è una regione naturale in cui i greggi, le piante, gli animali, le acque e gli uomini formino un insieme unico armonioso… Bisognerebbe giungere ad un mito che consenta la repubblica universale senza implicare né governo, né controllo, né polizia mondiale”.

Naturalmente il tema è più complesso, ma occorrerà fare i conti con uno shock culturale (più che elettorale).

Da questo punto di vista, la parola sobrietà, che riecheggia in non pochi ambiti cattolici, è da capire bene.

Certo è, secondo noi, che dall’hybris dell’onnipotenza si rischia di cadere nell’hybris della misura.

Da tutto è politica siamo passati a tutto è etica? E quale etica poi?

(I virgolettati sono tratti dal libro di Serge Latouche – La scommessa della decrescita – Feltrinelli 1a ed. 2007)

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →