Per Bregantini una sede che scotta: Palermo. Possibile un suo trasferimento in Sicilia

1 maggio 2013 19:17 19 comments

Di Ylenia Fiorenza

1 maggio 2013

Il Quotidiano del Molise

Papa Francesco lancia segnali di novità. E lo fa toccando anche le corde dell’episcopato molisano. In atto, da nord a sud, un vero e proprio valzer di vescovi, che si spera risulti brioso nei prossimi mesi, anche nella scelta dei nuovi apostoli. Ha già sulla sua scrivania, infatti, il curriculum di molti, anche di alcuni che operano in Molise. Papa Francesco è a caccia di collaboratori dinamici. Ci sono molte sedi vescovili vuote e il Papa vuole dare un assestamento generale. E’ tempo di passi decisivi per la Chiesa italiana.

C’è in questi giorni chi soprattutto attende di conoscere il nuovo primate della chiesa di Sicilia, dopo le dimissioni per raggiunti limiti d’età del cardinale Paolo Romeo, arcivescovo di Palermo. Proprio tra i nomi dei potenziali successori del capoluogo siciliano ci sarebbe in pole position quello dell’arcivescovo di Campobasso-Bojano, mons. Giancarlo Bregantini. Il legame con il Sud torna a farsi sentire per il vescovo capofila nella lotta antimafia.

I vescovi siciliani già da qualche tempo, infatti, esprimono parere positivo per Bregantini. Gli altri nomi della “rosa” che stanno circolando assieme a questo di Bregantini, sono: come siciliani l’attuale vescovo di Messina, Calogero La Piana, e il vescovo di Caltanissetta, Mario Russotto. Come nomi calabresi, invece, spiccano quello dell’arcivescovo di Catanzaro-Squillace, mons. Vincenzo Bertolone e il vescovo di Rossano Cariati, Mons. Santo Marcianò.

Palermo o no, il futuro di Bregantini appare molto enigmatico. In molti richiedono con assillo la sua presenza al Sud. E anche alla segreteria della Cei, a fianco del cardinale Angelo Bagnasco, confermato come presidente dal Papa, per altri quattro anni. Qualche indizio per il futuro di Bregantini potrebbe arrivare dalla decisione della Santa Sede se mantenere in prorogatio il cardinale Romeo, ancora per qualche tempo, oppure procedere e nominare il nuovo titolare della chiesa di Palermo.

Sussulti di novità per la Chiesa molisana. Mons. Salvatore Visco lascerà, dopo sei anni, la diocesi di Isernia-Venafro. Una decisione già ponderata da Benedetto XVI, dopo la visita ad limina dei vescovi molisani, avvenuta lo scorso 24 gennaio. Visita in cui proprio il Papa emerito fece intuire che sarebbe avvenuto questo cambiamento di sede episcopale per mons. Visco, al quale il pontefice rivolse un ringraziamento particolare per come, in questi ultimi anni, alla guida della diocesi isernina ha saputo gestire con coraggio pastorale gli scandali di pedofilia avvenuti nel suo clero e l’altra incresciosa situazione che proprio un anno fa si era creata a causa della scelta imprudente di un sacerdote 78enne, sceso in politica come candidato alle elezioni amministrative isernine. Mons. Visco è un uomo “saggio”, un vescovo amato dai suoi fedeli, rinomato soprattutto nell’ambiente ecclesiale per le sue doti di umiltà e di buonsenso. E’ un “consigliere di fiducia” anche per molti vescovi, soprattutto dei suoi compagni di guida e di annuncio evangelico nella Ceam, tra questi è noto il suo stretto rapporto proprio con Bregantini che in molti già vedono “porporato”, uno dei volti magari del primo concistoro di Papa Francesco.

La Santa Sede ha sciolto comunque questo suo primo riserbo. Ora si attendono nuovi sviluppi. Con la nomina di mons. Salvatore Visco ad arcivescovo di Capua, si apre la corsa per la diocesi molisana che rimane vacante. Le voci su eventuali nomi per il successore non mancano. Quello che inizia a circolare con più insistenza, forse il più richiesto perché dovuto all’affetto che i molisani nutrono nei suoi confronti, è di mons. Angelo Spina. Dal 2007 vescovo di Sulmona-Valva, mons. Spina, molto amico anche di mons. Visco, in passato, fu anche vicario episcopale del santuario di Castelpetroso. Ma niente di più facile che a reggere la diocesi di Isernia-Venafro sarà chiamato qualcuno del clero molisano o del vicino Abruzzo. E a proposito di ciò, nelle ultime ore hanno fatto capolino il nome di don Domenicantonio Fazioli, vicario generale della diocesi di Trivento e quello di mons. Gino Cilli, rettore del Pontificio seminario di Chieti.

Comunque, è evidente che dai sacri corridoi vaticani giungono altri rumors, che in un certo qual modo toccano il Molise. Si capisce che in Vaticano è in atto una “lenta e santa rivoluzione”. In cantiere quasi certa per ora solo la nomina nei confronti di Benedetto XVI a “dottore della Chiesa”. Ecco come lo Spirito soffia e partecipa dal di dentro la storia, mentre osserviamo come certe nomine sono sempre un porsi in ginocchio di fronte all’altare dell’obbedienza.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →