Una lettera rispedita al mittente

13 giugno 2013 13:14 17.055 comments

di Marco Invernizzi

Newsletter n° 96

comunitambrosiana.org

Care amiche, cari amici

Sul sito del Forum delle associazioni familiari trovate una lettera al Corriere della Sera scritta dal Presidente del Forum Francesco Belletti che il quotidiano di via Solferino non ha voluto pubblicare, rimandandola al mittente. La lettera avrebbe voluto replicare agli interventi di Stefania Prestigiacomo (Pdl), Barbara Pollastrini (Pd) e Ivan Scalfarotto (vicepresidente Pd), tutti e tre favorevoli al riconoscimento delle unioni omosessuali attraverso un’apposita legge.

La posizione del Forum delle associazioni familiari, ossia la posizione delle famiglie fondate sul matrimonio fra un uomo e una donna, non riesce a trovare ospitalità sul maggiore quotidiano italiano e ci aiuta a capire che cosa sta accadendo nel mondo occidentale a proposito di famiglia, ma anche di vita e di libertà di educazione.

Se infatti leggete quanto scrive in prima pagina il Foglio di mercoledì 12 giugno con il titolo Il virus letale di Bill Gates, vi rendete conto di che cosa significhi il fatto che il boss della Microsoft e sua moglie Melinda abbiano organizzato in Malesia in questi giorni, invitando 4mila delegati, un evento nell’ambito di “una campagna a suon di miliardi di dollari per ridurre la popolazione mondiale”. Al loro fianco Cecile Richards, Presidente della Planned Parenthood Federation of America, “(la più grande ong dell’aborto)”, la Presidente dell’agenzia Onu che si occupa di pianificazione familiare, cioè di favorire l’aborto, intellettuali come il bioeticista australiano Peter Singer, teorico dell’infanticidio, e pionieri dell’aborto tardivo, a cui si sta già arrivando, come l’americano Leroy Carhart. La moglie Melinda Gates, che viene presentata come “cattolica praticante”, anche se forse farebbe bene a leggersi il Catechismo, ha raccolto 4 miliardi di dollari per aiutare le organizzazioni che finanziano l’aborto nei Paesi in via di sviluppo.

Queste poche informazioni servono a capire la sproporzione che esiste nella battaglia sui principi non negoziabili fra chi mette in campo risorse incredibili per eliminare gli innocenti e per sostituire la verità sulla famiglia, arrivando a cambiare con campagne propagandistiche massicce la cultura di un popolo, e chi invece spesso fatica a trovare qualcuno che offra la sede per fare le riunioni o i soldi per stampare un bel volantino o manifesto.

 

La battaglia politica è persa

Questo è quello che sta accadendo attorno ai progetti di legge depositati in Parlamento per riconoscere le unioni omosessuali, che non è altro che uno dei tanti fronti della battaglia fra la cultura della vita e quella della morte. L’aspetto della battaglia più importante è quanto avviene nel cuore di ogni uomo, cioè dentro la società, dove si combatte per il consenso di ciascuno e dove ognuno dovrà decidere da che parte stare. L’aspetto politico della battaglia è sotto gli occhi di tutti: proposte di legge a favore del riconoscimento delle unioni omosessuali vengono sia da deputati del Pdl che del Pd, mentre il Movimento5Stelle è favorevole e Scelta Civica sembra essere divisa sui principi non negoziabili, almeno osservando il fatto che ha presentato due mozioni alternative a proposito di aborto e applicazione della Legge 194. Questo Parlamento ha i numeri per approvare una legge e i cattolici non hanno la forza per opporsi, al contrario di quanto avvenuto negli ultimi anni, soprattutto dopo il Family day del 2007.

 

Cercare il consenso “uscendo” in mezzo alla gente

Quindi il cuore della battaglia è dentro il Paese, sui giornali, nelle radio e nelle Tv, nei centri culturali, nelle scuole e università e nelle parrocchie. Bisogna assumere lo stile missionario di papa Francesco e andare a parlare di Cristo nelle “periferie esistenziali”, ma si deve parlare anche dei principi non negoziabili, della difesa della vita, della centralità della famiglia e della libertà di potere educare secondo le scelte dei genitori e non sotto l’imposizione degli Stati. Bisogna avvicinare le persone dove si trovano, nei bar, negli stadi, in ufficio, in fabbrica, nei centri commerciali, ovunque vi sia qualcuno che ci ascolti. Per questo Alleanza Cattolica proporrà a breve una conferenza che spieghi i motivi dell’opposizione del Magistero della Chiesa al riconoscimento delle unioni gay, la bellezza e la centralità del matrimonio che fonda la famiglia e dell’amore umano illustrato nelle celebri e splendide catechesi del beato Giovanni Paolo II, nei primi anni del suo Pontificato.

La crisi non nasce dalla politica e non troverà una risposta anzitutto dalla politica. Non dobbiamo illudere nessuno né farci illusioni: rappresenta una minoranza chi oggi sostiene i principi non negoziabili. Una minoranza si affida soprattutto alla preghiera e alla ricerca del consenso, ecco perché ci permettiamo di chiedere a ciascun lettore di Comunità Ambrosiana di invitarci a tenere questo tipo di conferenza, ovunque riteniate sia possibile, anche in case private e di fronte a poche persone, con le quali peraltro è più facile conoscersi e comprendersi. Questa conferenza cercherà di tenere insieme la battaglia sui principi non negoziabili, mostrando i legami che uniscono le sorti di vita, famiglia e libertà di educazione. Essa viene offerta a tutti, a cominciare dai grandi organismi, come il Forum, e alle 48 associazioni che ne fanno parte, ai movimenti ecclesiali, alle associazioni che si occupano specificamente di questi temi.

Vi ringraziamo per quanto potrete fare. La battaglia è difficile, più difficile che in passato. L’aggressività dei nemici di vita e famiglia è aumentata e aumentato è anche il loro profondo risentimento verso chi li difende. Nel mondo cattolico serpeggiano, da tempo peraltro, idee confuse che pensano di poter svuotare le richieste di abortisti e gay anticipandole con proposte di legge più soft. Se leggiamo il passato anche recente del movimento per la famiglia e per la vita in Italia, vediamo che ci sono alcuni eventi dei quali possiamo andare fieri, come il Family day (2007) e il referendum sulla legge 40 (2005), e altri di cui i cattolici debbono vergognarsi e chiedere scusa, come le firme di esponenti della Dc alla legge 194. Nella storia si possono vincere o perdere alcune battaglie, ma non si deve mai perdere la fedeltà alla verità e con essa l’onore.

::

17.055 Comments

  • corrado stefanini

    a mio avviso queste battaglie sui valori non sono impostate correttamente, ossia si parte da principi giusti (il matrimonio concerne solo persone di sesso diverso) la famiglia è un valore insostituibile, ma la vera testimonianza la possono fare solo le famiglie.. sto parlando di testimonianza nel rispetto delle libertà altrui) e non fare proseliti –ossia narrando la positività dello stare …in famiglia (cattolica -meglio’hanno degli strumenti in piu’) non cattolica(ma lo possono sempre diventare… la cosa che poi a me personalmente dispiace è che la rivista non tenga conto neppure della costituzione, ne’ dei diritti dell’uomo, (siamo quindi contro un cultura (moderna), e sembra non comprendere neppure il valore dei contratti del diritto privato..visto che siamo stati impotenti nel fare testimonianza dei nostri valori,(la cultura la si fa con il complesso dei nostri comportamenti , dal pagare le tasse,a essere persone della carità, ma anche cittadini attivi, dando il voto a persone seie, non corrotte, che propugnano norme che rispettano la nostra sensibilità , ma per fare questo occorre trasmettere cultura,lavorare sulla cultura, difendere davvero le madri che lavorano etc etc etc . tutto questo a mio avviso non lo trovo nei vostri appelli cordiali saluti corrado stefanini

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →