E se giungesse il giorno nel quale vite diverse hanno diverso valore?

12 settembre 2013 19:50 6 comments

Una recensione di Tommaso Spinelli a La morte moderna di Carl-Henning Wijkmark

Il Centro culturale Gli scritti

8 settembre 2013

«È vero che, in linea generale, abbiamo dovuto parzialmente ridurre il nostro rispetto per la vita, in particolare nell’assistenza sanitaria. Ma non abbiamo scelta, è diventato troppo costoso per noi».

Siamo in Svezia, dove, in un simposio a porte chiuse, esperti di bioetica, teologi protestanti, politici, discutono del progetto FATER (fase terminale della vita umana). Le domande alle quali i convenuti devono dare risposta riguardano i problemi di una società nella quale il numero degli anziani improduttivi e dei malati gravi è diventato tanto alto da essere ormai – così si afferma nel dibattito – insostenibile economicamente.

“La morte moderna”, scritto nel 1978 da Carl-Henning Wijkmark, ma da poco pubblicato in Italia (Iperborea), è un romanzo che predice come a distanza di anni sarebbero state proposte soluzioni accettabili da un sistema democratico, smascherando così le ipocrisie di un nuovo atteggiamento verso la vita che ammanta di buone intenzioni e spiegazioni plausibili quelle che sono solo le imposizioni del vero potere, quello economico.

Uno dei protagonisti afferma nel romanzo:

«È chiaro che siamo ancora solo all’inizio di un’evoluzione, che va guidata con una campagna di informazione paziente e sofisticata, prima che la soluzione finale possa prendere forma. Soluzione finale che noi del FATER vorremmo definire con la ben nota formula dell’obbligo volontario».

Qual è infatti la soluzione proposta? Convincere mediante la forza di persuasione dei mezzi di informazione che alla fine della fase produttiva della vita, per il bene della società, sarebbe opportuno che le persone anziane o gravemente malate, volontariamente rinunciassero a vivere.

Tutti devono poter avere la sicurezza che, arrivati a un certo stadio di malattia incurabile, di dipendenza o di demenza senile – o ancor meglio prima, a un limite di età prestabilita – la società intervenga somministrando una morte indolore e liberatrice.

I progettisti del nuovo welfare discutono apertamente nel libro la strategia da proporre per ottenere il consenso sociale al progetto di un’eutanasia pianificata e diffusa:

«Se si segue la mia proposta, vale a dire se si toglie il valore umano dalla prima linea e lo si rimpiazza con il valore sociale nei suoi differenti aspetti, ovvero se si segue una strategia di etica utilitarista, si evita questo dilemma. Perché l’intera idea del valore umano assoluto dipende completamente da una concezione cristiana. È basata sulla dottrina cristiana del diritto naturale».

E alcune pagine più avanti si afferma:

«L’etica non deve essere fissa, ma dinamica e flessibile. Il tempo delle norme assolute è passato, quando non c’è più nessun dio che le possa garantire».

E un senso di inquietudine invade il lettore, perché è invitato a pensare: «E se un giorno l’economia dovesse davvero diventare il criterio in base al quale decidere chi può vivere e chi no?», «E se allora l’essere uomo non fosse più l’unico requisito richiesto per avere diritto di vivere?», «E se un giorno si ipotizzasse che degli esseri umani potrebbero, in base alle loro prerogative di medici, politici o giudici, decidere se la vita di un altro essere umano è degna o meno di essere vissuta?».

Ma è solo un attimo, è solo un libro, è solo la Svezia del 1978, tutto questo non succederà mai. Torna in mente, però, in modo spiacevole una frase che Wijkmark mette in bocca ad uno dei protagonisti per evidenziare il rischio di un futuro che ci si prospetta innanzi:

«Il concetto di qualità della vita dovrebbe anche essere interpretato nel senso che vite diverse hanno diverso valore».
[Blog, indice cronologico] | [Blog, indice alfabetico] | [Homepage de Gli Scritti]

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →