La grande crisi economica ha prodotto il ritorno, spesso per disperazione, alla famiglia che riesce a dare quello che il welfare non riesce più a fornire

22 ottobre 2013 20:56 4 comments

Di Riccardo Ruggeri

18/10/2013

italiaoggi.it

So di parlare fuori dal coro, ma sono convinto che lo scoppio della Grande Crisi, 2008 – (2028?), sia stata una benedizione, più durerà meglio sarà, non certo per il presente, ma per il nostro futuro. Se saremo intelligenti e saggi, ricupereremo valori di cui ci eravamo sbarazzati con troppa fretta. Prendiamo la Famiglia. Prescindendo dagli aspetti alti del vivere civile che rappresenta, dai valori ad essa sottesi, che altri saprebbero trattare con ben maggior competenza, ne analizzo alcuni aspetti operativi.

Per secoli la Famiglia era stata il nucleo fondante della società, persino la «più bella Costituzione del mondo» la regolamentò all’art. 29, così la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo all’art. 16, 1° e 3° comma. Negli ultimi quarant’anni, la Famiglia ha avuto uno strano destino. Ideologicamente è stata considerata, specie nei cosiddetti paesi civili, o una minaccia alla libertà del singolo, o, al limite, un istituto superato, non adatto per le giovani generazioni, ma solo per vecchi arnesi come noi, sopravvissuti a un mondo irrimediabilmente morto. Il futuro che quelli della «Generazione Baby Boomer» oggi al potere (la debolezza assurta a stile di vita), avevano disegnato era una società globalizzata, costituita da tanti singoli apolidi politicamente corretti, concentrati su loro stessi nel consumare la vita, intesa solo come soddisfazione e piacere.

La Famiglia tradizionale veniva così polverizzata in tanti piccoli nuclei di coppie, con continue composizioni e scomposizioni, con l’auto espulsione dei figli non appena raggiunta l’età del college. In quest’ottica, gli avanguardisti californiani hanno innovato uno degli istituti più antichi: il testamento. In California, questi prototipi umani avanzati sono detti «Skier» (Spending the kids’ inheritance; spendono l’eredità dei figlioletti). Semplicemente dilapidano tutti i risparmi della Famiglia, mobili e immobili. Certo, se sbagliano la programmazione sono spacciati: o diventano barboni, o si affidano all’eutanasia statale o parastatale, o si suicidano all’antica. Per uno della mia generazione, a prima vista non pare un gran modello.

Dopo appena cinque anni di Grande Crisi, il «modello» comincia però a presentare le prime crepe: potranno solo peggiorare. Uno dei plinti su cui questo modello era ancorato, il welfare statale, pare oggi non reggere a un triplice attacco: la burocrazia che lo governa si è fatta famelica, e assorbe grandi risorse per il solo funzionamento, la durata della vita sta diventando imbarazzante, il drammatico calo delle nascite non fornisce più le risorse indispensabili. La crisi che sta colpendo il mondo industriale e il terziario, diminuisce le entrate e fa esplodere le uscite, ormai pare certo che il welfare nella versione attuale abbia gli anni contati. La mitica Olanda è stata la prima a capirlo. Si potrebbero analizzare anche gli altri plinti su cui questo modello era incardinato, ma non è questa la sede.

Il modello si è rivelato troppo costoso, ecco allora il ritorno, spesso per disperazione, alla Famiglia, al contempo welfare, sanità, abitazione, alimentazione. Alcuni banali segnali deboli ce lo indicano: rallentamento delle separazioni, ritorno alla vita sociale famigliare, rivalutazione della casa come nido allargato. Ritorneremo al «Piccolo mondo antico»? All’arco dei dieci anni della storia, dal risotto, con i tartufi, in casa della Marchesa alla morte dello zio Pietro? Alle lotte fra «liberali» e «austriacanti»? Chissà.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →