Pentitevi

5 marzo 2014 07:26 16 comments

Di Fabio Bartoli

4 marzo 2014

lafontanadelvillaggio2.wordpress.com

Vista la coincidenza della Quaresima, che inizia domani, mi sembra opportuno parlare un po’ di penitenza.

La Chiesa Cattolica spesso viene accusata di aver inventato il senso di colpa, come uno strumento di potere per opprimere la gente. Il primo in ordine di tempo credo che sia stato Nietzsche. Che peraltro, più onestamente, non se la prendeva con la Chiesa, ma con il suo stesso Fondatore.

In realtà però è vero il contrario. Non solo Gesù non ha inventato il senso di colpa, ma lo ha addirittura abolito.

Scalfari, con il tempismo che lo contraddistingue, se n’è accorto un paio di mesi fa, anche se attribuisce l’invenzione al vicario. Svista comprensibile in chi arriva in ritardo di un paio di migliaia di anni.

Naturalmente, ciò che è stato abolito non è esattamente il peccato (e come si potrebbe? Equivarrebbe, che ci piaccia o meno, ad abolire questa meravigliosa, contraddittoria, fragile e magnifica creatura che è l’uomo), ma, per l’appunto, il senso di colpa, ed è stato abolito perché sostituito da un’altra cosa, una novità modernissima, eccezionale: il pentimento.

C’è grande differenza tra senso di colpa e pentimento.

Il senso di colpa nasce in ultima analisi dall’orgoglio, è un senso di fallimento, la percezione di non essere stati all’altezza delle aspettative, di non aver saputo corrispondere ai propri ideali, alla propria percezione di sé.

In definitiva, è un sentimento terribile, perché è senza perdono.

Chi prova il morso del senso di colpa è di fronte al più spietato e inappellabile dei tribunali: se stesso. Ed a quel questore, a quel secondino, non c’è modo di sfuggire.

Per questo gli Ebrei osservando Gesù si chiedevano, pieni di stupore: “E chi mai può perdonare i peccati?”

Ma Gesù ha ribaltato lo schema: tu non sei responsabile di fronte ad una legge, di fronte ad un ideale astratto, di fronte ad un etica, più o meno trascendentale.

No, tu sei responsabile di fronte a una persona.

Responsabile. Cioè chiamato a rispondere. Perché responsabilità viene da respondeo.

E se rispondi vuol dire che c’è uno che ti interroga. Non un computer, non un ente astratto, non un tribunale impersonale, ma uno, un tu, una persona.

Chi ti interroga, chi ti costringe a confessare sul banco dei testimoni, non è l’etica, ma un Padre. Anzi, a ben guardare, uno che è morto per te, per salvarti, per poterti assolvere.

Nel tuo processo giudice, avvocato e testimone a favore sono la stessa persona, come potresti essere condannato?

Così il pentimento differisce dal senso di colpa in questo: non è il dolore per un fallimento, ma molto di più, è il dolore per aver tradito la fiducia di una persona che amiamo, il dolore di non aver saputo amare abbastanza in contraccambio.

Però questo significa anche che il perdono è possibile, perché, in definitiva, se invece di sentirmi in colpa, mi pento allora sono davanti ad un altro, non a me stesso.

Basterà quindi una parola di perdono, uno sguardo indulgente, una carezza gentile a rimettere tutto a posto, a restituirmi la fiducia che la relazione non è spezzata, che c’è sempre la possibilità di un ritorno.

Ritorno, che parola bellissima!

Non per nulla “pentimento” in Ebraico si dice Teshuva, che significa appunto ritorno.

È questo il pentimento, un ritorno. Mentre il senso di colpa mi paralizza, mi schiaccia nel mio stesso giudizio, il pentimento mi mette in cammino, mi porta a cambiare a crescere, (ri)stabilisce una relazione.

Dunque il tempo che inizia domani è un tempo di festa, non di tristezza.

È il tempo di rimettere al centro della nostra vita l’essenziale (è questo il motivo del digiuno), lasciando cadere tutto ciò che ci appesantisce e ci impedisce di sognare.

Perché con la pancia piena non si sogna, con la pancia piena si fanno incubi strani.

È un tempo di festa perché è il tempo di ritornare, di ritornare al futuro, cioè di mettere barra al centro e volgerci decisamente in quella direzione verso cui avremmo dovuto essere incamminati fin dall’inizio e che invece avevamo perso, sviati da tante chimere, quella direzione che è quella della Casa dove siamo attesi da sempre, per cui siamo stati creati.

È il tempo di un lavoro gioioso, un tempo di riscoperta della propria vocazione, di ritorno alla responsabilità, di accettare e godere la chiamata del gigantesco Tu che ci sta di fronte.

Buona Quaresima a tutti.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →