Papa Francesco: “Il Diavolo c’è, anche nel XXI Secolo”

13 aprile 2014 19:57 56 comments

Di Massimo Introvigne

13 Aprile 2014

lanuovabq.it

Seguo quotidianamente il Magistero di Papa Francesco, e qualche tempo fa ho deciso di studiare quali sono i temi più ricorrenti nella sua predicazione e catechesi. Non si tratta dei temi che attirano di più i grandi media. Al primo posto c’è la misericordia di un Dio che ci aspetta e ci perdona, un tema quasi sempre collegato alla Confessione. Se questo non è forse sorprendente – almeno per i nostri lettori – colpirà di più sapere che tra i personaggi più spesso citati da Papa Francesco, subito dopo Gesù, viene la Madonna. Francesco è un Papa profondamente mariano, ma i suoi riferimenti alla Madonna di rado suscitano l’interesse dei giornali. Al terzo posto – per alcuni, ne sono certo, ancora più sorprendentemente – c’è il Diavolo. Bisogna tornare a certi periodi del Magistero del beato Giovanni Paolo II (1920-2005), se non a Leone XIII (1810-1903), per trovare un Papa che citi così spesso il Demonio.

In realtà, i grandi temi del Magistero di Papa Francesco sono collegati tra loro. La proposta della misericordia di Dio è gratuita, è commovente e per di più passa attraverso quel mistero di dolcezza e di grazia che è la Madonna. Eppure, la maggioranza degli uomini la rifiuta. Ci sono certo le colpe individuali e la pressione del mondo e delle ideologie. Ma queste non bastano a spiegare il mancato incontro tra la misericordia di Dio e tanti uomini. Ci dev’essere qualcos’altro – o qualcuno: il Diavolo, un essere intelligente che continuamente crea e frappone ostacoli.

Il Pontefice parla del Demonio tutte le settimane, e l’11 aprile gli ha dedicato – non è la prima volta – tutta la predica mattutina a Santa Marta. «La vita di Gesù – ha detto Francesco – è stata una lotta. Lui è venuto a vincere il male, a vincere il Principe di questo mondo, a vincere il Demonio». Contro Gesù, poi contro i cristiani, il Diavolo organizza le tentazioni e «anche le persecuzioni». Noi cristiani «dobbiamo conoscere bene questa verità».

Infatti, «anche noi siamo tentati, anche noi siamo oggetto dell’attacco del demonio, perché lo Spirito del male non vuole la nostra santità, non vuole la testimonianza cristiana, non vuole che noi siamo discepoli di Gesù». Ma come opera il Diavolo? «La tentazione del Demonio – ha detto il Papa – ha tre caratteristiche e noi dobbiamo conoscerle per non cadere nelle trappole. Come fa il Demonio per allontanarci dalla strada di Gesù? La tentazione incomincia lievemente, ma cresce: sempre cresce. Secondo, cresce e contagia un altro, si trasmette ad un altro, cerca di essere comunitaria. E alla fine, per tranquillizzare l’anima, si giustifica. Cresce, contagia e si giustifica».

Quando la tentazione del Diavolo è respinta non getta la spugna ma «cresce: cresce e torna più forte». Gesù, ha spiegato il Papa, «lo dice nel Vangelo di Luca: quando il demonio è respinto, gira e cerca alcuni compagni e con questa banda, torna». Di solito questa crescita avviene «coinvolgendo altri»: anche questo lo vediamo dall’esperienza di Gesù, con il Diavolo che mobilita nemici e persecutori. Così, quello che «sembrava un filo d’acqua, un piccolo filo d’acqua, tranquillo diviene una marea».

Succede anche oggi, Il Demonio opera tramite la persecuzione, la seduzione, la tentazione che «cresce, e contagia. E alla fine, si giustifica». Tornando sul tema del suo recente incontro con i parlamentari italiani, Papa Francesco ha affermato che la tentazione di giustificare il male fa presa soprattutto sulle classi dirigenti: vediamo, al tempo di Gesù, come si giustificano i sacerdoti del Tempio, che alla fine trovano buone ragioni anche per ucciderlo, pur sapendolo innocente.

Stiamo attenti anche noi, ha aggiunto il Pontefice, «quando, nel nostro cuore, sentiamo qualcosa che finirà per distruggere» le persone. È probabile che venga dal Demonio. «Stiamo attenti perché se non fermiamo a tempo quel filo d’acqua, quando crescerà e contagerà sarà una marea tale che soltanto ci porterà a giustificarci male, come si sono giustificate queste persone», affermando che «è meglio che muoia un uomo [Gesù] per il popolo».

«Tutti siamo tentati – ha concluso il Papa – perché la legge della vita spirituale, la nostra vita cristiana, è una lotta: una lotta. Perché il Principe di questo mondo – il Diavolo – non vuole la nostra santità, non vuole che noi seguiamo Cristo. Qualcuno di voi, forse, non so, può dire: “Ma, Padre, che antico è lei: parlare del Diavolo nel secolo XXI!”. Ma, guardate che il Diavolo c’è! Il Diavolo c’è. Anche nel secolo XXI! E non dobbiamo essere ingenui, eh? Dobbiamo imparare dal Vangelo come si fa la lotta contro di lui».

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →