Chiediamo ai vescovi una moratoria sulle interviste

18 maggio 2014 20:13 11 comments

Di Giuseppe Tires

18-05-2014

lanuovabq.it

Vorrei fare una semplice proposta: vescovi e cardinali non diano più interviste di qualsiasi genere, a qualsiasi giornale. Almeno per un certo tempo. Si prendano un periodo sabbatico. Noi semplici fedeli abbiamo bisogno di un black-out, un periodo di silenzio stampa dei nostri pastori, per riprenderci dalla confusione e dallo sconcerto. Non se ne può più.

Non è necessario che cardinali e vescovi dicano la loro su ogni cosa e in continuazione, che si contraddicano a vicenda, che si critichino l’un l’altro sui giornali, che esprimano le loro opinioni personali, che facciano rivelazioni di cose coperte da segreto, che anticipino le conclusioni di un Sinodo che deve ancora cominciare, che diano giudizi su questo e su quello, che rivelino cosa dirà la prossima enciclica del Papa con fughe di notizie, anticipazioni, interpretazioni, ammonizioni, previsioni. I fedeli sono disorientati.

Il cardinale Kasper sta continuamente parlando della comunione ai risposati e di mille altre questioni, gira il mondo a fare conferenze e a concedere interviste come fosse il capo di un partito che si prepara a dare battaglia al prossimo Sinodo. Il cardinale Maradiaga ha criticato il suo collega Müller non in un colloquio privato, ma sulle pagine del Tegespost. Non poteva incontrarsi con lui e fare una chiacchierata? Ora monsignor Galantino spiazza tutti con frasi perlomeno ambigue e disorientanti. All’interno del ristretto gruppo di cardinali incaricati della riforma della curia le esternazioni inopportune non si contano. E si tratta di un pool di cardinali con una enorme responsabilità in mano.

Tutti abbiamo ormai capito che tra i cardinali ci sono mille posizioni sui temi del prossimo sinodo. Non si era mai visto un simile chiacchiericcio prima di un sinodo. Perché non stanno zitti e le cose che devono dirsi non se le dicono al sinodo? Oppure perché non si riuniscono e non se le dicono a porte chiuse? I fedeli sono allarmati e molti temono che questo chiacchiericcio continui poi anche al Sinodo. Non è un bell’esempio di responsabilità. Sulle cose che essi trattano disinvoltamente nelle interviste ai giornali i fedeli ci impegnano la vita. Poi, si dice, farà la sintesi il Papa. Ma anche questo rischia di deformare le cose: come se il Papa fosse colui che media tra le posizioni di un confronto e che la verità, che il Sinodo insegnerà, sarà solo il frutto di una sintesi dialettica.

In questo ultimo periodo vescovi e cardinali sono sembrati dei politici, che si parlano in codice attraverso i giornali. Si criticano le esternazioni dei giudici che, si dice, dovrebbero parlare solo mediante gli atti.

Perché non fanno lo stesso anche vescovi e cardinali? Parlino con dichiarazioni, con messaggi, con omelie, con lettere pastorali, insomma con atti di magistero, non con quattro battute improvvisate davanti ad un microfono di un giornalista. Lo facciano almeno per un po’, per permetterci di riprenderci dallo stordimemto.

Qualcuno dice: ma quello non è magistero. D’accordo, e allora i pastori, ossia il magistero, perché lo adopera? L’inflazione delle chiacchiere non aiuta, la gente non è sempre in grado di distinguere, le strumentalizzazioni sono in agguato, l’inflazione degli interventi ne neutralizza l’importanza, sicché anche gli interventi veramente importanti verranno poi interpretati come chiacchiera. I vescovi e i cardinali devono parlare poco, appunto perché poi, quando parlano, quello che dicono abbia un peso.

È stupefacente che, dopo aver constatato lungo questi decenni quanto possano pesare le deformazioni che i media gettano sulle cose di fede – sono riuscite a deformare un intero Concilio –, si concedano ancora interviste improvvide per poi avvitarsi nella ridda delle smentite quando ormai il danno è irreparabile. Non si capisce questa smania da proscenio da parte di uomini di grande responsabilità nella Chiesa, non si capisce chi e cosa vogliano provocare, non si comprende questa consegna alle logiche del mondo e allo spettacolo.

Tempo fa era scoppiato il caso Vatileaks, ma anche questo è una specie di Vatileaks, un gocciolamento continuo di indiscrezioni, frecciate indirette, ambiguità, concetti sul filo del rasoio, affermazioni e smentite. A farne il peso sono i fedeli.

La mia è una umile richiesta. Non sono nessuno. Ma per favore, signori cardinali e vescovi, smettetela con le interviste. Almeno per un po’.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →