Doppio suicidio all’italiana

20 giugno 2014 18:18 18 comments

Di Stefano Fontana

20 giugno 2014

lanuovabq.it

Rivediamo scene di un film già visto. Certe cose le fanno fare sempre ai cattolici. Renzi è stato accreditato come cattolico e in continuità con la Dottrina sociale della Chiesa da Avvenire, dal sociologo Garelli sul SIR e da Ernesto Galli della Loggia sul Corriere. Ed ora il cattolico boy scout prepara una legge sul matrimonio gay.

Le cose sporche le fanno sempre fare ad un “cattolico” per farle sembrare pulite.

L’accelerazione sul gender non è avvenuta durante il governo del cattolico Monti? Investito a Todi 1 di grande credito dal mondo cattolico mentre cattolici irreprensibili entravano nelle file della sua Lista Civica? E non è stato forse il cattolico Letta a finanziare l’educazione al superamento degli stereotipi di genere nelle scuole? Quando la sinistra è andata al potere non lo ha fatto col cattolico Prodi? Ora tocca al cattolico Renzi.

***

Per capire il motivo profondo di questo apparentemente strano fenomeno bisogna tornare un po’ indietro col discorso. Antonio Gramsci sosteneva che il movimento cattolico si sarebbe suicidato.

I cattolici, infatti – sosteneva il filosofo marxista – si erano impegnati per togliere dall’arretratezza le masse contadine e inserirle nella civiltà, ma così facendo le avrebbero consegnate alla modernità e al comunismo che della modernità – sosteneva – rappresentava la maturità.

Impegnandosi dapprima nell’economia e nella società e quindi nella politica i cattolici avrebbero lavorato per il comunismo, facendo transitare le masse italiane verso la completa accettazione del progresso moderno, della democrazia individualista, dell’ateismo.

Il fatto che, in molti casi della storia italiana, anche la più recente, ci siamo trovati di fronte a cattolici che hanno fatto la mosca cocchiera della modernizzazione socialista, va ricondotto a questa aihmé corretta previsione di Gramsci: il suicidio dei cattolici.

***

Solo che in seguito di suicidi ce n’è stato un altro, quello del comunismo. Gramsci aveva ragione nel prevedere il suicidio dei cattolici, ma anche Augusto Del Noce aveva ragione nel prevedere il suicidio del comunismo gramsciano.

Dismettendo l’utopia rivoluzionaria, il comunismo ha smesso di essere una “nuova e integrale civiltà” – come diceva Gramci – ed è diventato un fenomeno borghese, tipico della maturità della modernità, ovvero della modernità della decadenza.

Esso ha devalorizzato i residui valori ancora presenti nelle masse italiane e le ha completamente secolarizzate, dando vita alla società opulenta dell’irreligione occidentale.

***

Dopo il comunismo italiano non c’è posto che per il nichilismo.

Si spiega così come le prime cose che fa Renzi non hanno niente di socialista, ma riguardano i desideri individuali di una borghesia scomposta che si avvita nel proprio individualismo: divorzio breve, matrimonio gay, fecondazione eterologa per tutti. Giocare a birilli con embrioni e gameti non è di per sé cosa di stampo direttamente socialista.

E questo accade mentre il Partito Democratico è confluito in Europa nel Gruppo socialista, segno che ormai la deriva edonistica è propria di tutto il socialismo europeo: il suicidio è collettivo.

***

Non tutti nel mondo cattolico hanno seguito questa strada.

Non tutti hanno lavorato per dare la nostra gente in mano ad altri, disancorandola dalle proprie radici umane e cristiane.

Bisogna dire, però, che gli snodi decisivi hanno sempre avuto la firma di cattolici, a cominciare, se si vuole, dalla famose firme apposte sotto la legge sull’aborto.

Non era possibile far transitare le masse nella modernizzazione senza affrontare la questione religiosa.

Il comunismo italiano, come è noto, non scelse la via della persecuzione violenta (anche se in molti casi ci fu anche questo), ma della conquista culturale, il cui esito magistrale consisteva appunto nel far fare ai cattolici le riforme decisive nella scristianizzazione del nostro Paese. Per far questo però, doveva secolarizzare anche se stesso e perdere i connotati ottocenteschi di una religione, se pur laica.

Doveva suicidarsi dopo essersi nutrito del suicidio cattolico.

Dietro Holland che ha voluto il matrimonio per tutti e dietro Renzi che ora vuole anche lui il matrimonio per tutti stanno questi due suicidi.

I cattolici hanno portato acqua al socialismo, ma il socialismo nel frattempo era già diventato irreligione radicale tipica di una società opulenta e nichilista.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →