Palmieri: siamo pronti per Francesco

20 giugno 2014 06:55 14 comments

Di Ylenia Fiorenza

19 giugno 2014

quotidianomolise.com

Papa Francesco inizierà la sua visita in Molise dall’Università. Sarà la prima pagina di questo evento. Esultano per la notizia gli universitari e gli imprenditori locali che aderiranno alla giornata papale del 5luglio prossimo, manifestando le loro speranze davanti al Sommo Pontefice. Il saluto d’apertura toccherà al Magnifico Rettore, il prof.Gianmaria Palmieri, chiamato a presentare il Molise quale “Regione Universitaria”, che si orienta verso traguardi di crescita e di innovazione come crocevia di un sapere che forma e libera le coscienze. È proprio il Magnifico che tesse le fila di questo incontro che avverrà tra l’Ateneo molisano e Papa Francesco. Il Rettore Palmieri ci anticipa in questa intervista alcune delle note principali di questo suo lavoro d’intreccio tra le realtà che convergeranno presso l’Unimol.

Come è stata organizzata l’accoglienza di Papa Francesco presso l’Università?

“Sarà sicuramente un’accoglienza entusiastica e commossa. Tutte le componenti di Unimol sono impegnate all’unisono a creare le migliori condizioni per lo svolgimento nella nostra Aula Magna dell’incontro tra Papa Francesco, il mondo produttivo e universitario. E mi piace sottolineare lo spirito altruistico con cui l’intera comunità di Unimol si sta dedicando ai preparativi: la maggior parte dei posti in Aula Magna non sarà infatti riservata all’Università, ma ai lavoratori e nei nostri spazi sarà anche allestita la sala stampa per la copertura dell’intera visita in Molise”.

Papa Bergoglio, parlando recentemente al mondo universitario ha detto che è “l’ambito da dove debbono uscire persone capaci di costruire umanità”, dicendo basta però ad “un intellettualismo senza passione, ad un eticismo senza bontà, ad una carenza dello splendore della bellezza truccata solo di formalismi”. Come pensa di presentare la Sua Università al Pontefice?

“Nel mio breve indirizzo di saluto, spero di riuscire a delineare al Santo Padre il tratto caratteristico del nostro Ateneo che, da sempre, coniuga il rigore della formazione con la sua proiezione sociale. Ci sforziamo quotidianamente di far acquisire ai nostri giovani la consapevolezza che le abilità tecniche non possono essere mai disgiunte da una componente empatica tra prestatore e fruitore del servizio. Una dimensione che, peraltro, è nel dna del Molise, terra, a ben vedere, ricca di umanità e partecipazione”.

Il 5 luglio prossimo, sarà proprio l’Università ad aprire il sipario su questo storico evento. La visita del Pontefice, secondo Lei, può diventare un’occasione per rivedere anche le questioni legate al futuro dell’Unimol? E in che termini?

“La scelta di Papa Francesco di visitare il Molise rappresenta una testimonianza altissima del valore che dovrebbero assumere, nella nostra società, realtà a misura d’uomo, non ancora disumanizzate. Unimol è una realtà molto grande, in rapporto ai numeri del territorio, ma piccola al confronto con gli atenei metropolitani. E’ tuttavia proprio la dimensione contenuta a propiziare lo sviluppo dei talenti. Chi conosce il mondo dell’Università e la sua storia lo sa benissimo ed è sorprendente che spesso si dimentichi questa circostanza così elementare. Il futuro di Unimol, che sono certo può essere radioso, è legato a una sfida affascinante a cui tanti di noi credono: trasformare nel tempo questa regione, così ricca di natura, arte, storia, cultura, in luogo ideale per la formazione dei giovani, molisani e non. La presenza di Papa Francesco nella nostra Aula Magna ci conferma questo orizzonte; ci sprona a perseguire con determinazione questo obiettivo”.

La visita di Papa Francesco come può incidere realmente ed in modo duraturo nella coscienza della popolazione universitaria molisana?

“Si avverte ogni tanto, non solo tra i nostri studenti, un senso di marginalità, di irrilevanza. La visita del Papa, sono convinto, svelerà che si tratta un sentimento ingannevole. Lo studente di Unimol deve sempre più convincersi, e l’evento del 5 luglio lo aiuterà, che se investe sui propri talenti e si impegna coltivarli con sacrificio e costanza, il futuro può essere suo, al pari dei colleghi delle migliori università del mondo”.

Il Papa, in un suo recente discorso ha detto che “la chiesa deve sorprendere”. La presenza di Bergoglio all’Università del Molise che sorpresa porterà?

“In un mondo proiettato sui grandi numeri, sulle realtà ciclopiche, che stoltamente attribuisce significato solo al “macro”, la presenza del Papa nell’Università di una delle Regioni più piccole d’Italia è già un’incredibile sorpresa, oltre che un grandissimo messaggio di speranza. A noi tutti raccoglierlo e metterlo a frutto”.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →