Come sarebbe il mondo senza il male? The Giver, quando il potere priva l’uomo della libertà e del desiderio per il suo “bene”

21 settembre 2014 16:03 3 comments

Di Benedetta Frigerio

20 settembre 2014

tempi.it

Il film uscito l’11 settembre in Italia è tratto dall’omonimo romanzo americano, banditissimo nelle scuole

Come sarebbe il mondo se l’uomo riuscisse ad abbattere ogni differenza? Cosa accadrebbe se la sofferenza fosse finalmente eliminata, insieme alla cattiveria e alla guerra? Cosa succederebbe se, al prezzo di perdere la libertà, l’uomo raggiungesse alcune delle sue massime aspirazioni?

SRADICARE IL MALE. Il film The Giver, tratto dall’omonimo romanzo del 1993 di Lois Lowry, nei cinema italiani dall’11 settembre, risponde a queste domande. Al centro della trama ci sono gli abitanti di una “Comunità” concepita per essere perfetta, all’interno della quale emerge il paradosso di un’utopia che per sradicare il male arriva a violentare educatamente l’uomo, controllandolo attraverso dosi quotidiane di anestetici del desiderio, affinché non smarrisca la retta via, e privandolo della memoria, perché non abbia nostalgia della grandezza del passato.

ELIMINARE LA LIBERTÀ. «Le persone sono deboli. Quando la gente ha la libertà di scegliere, fa scelte sbagliate». Così il capo Consiglio degli anziani (Maryl Streep) giustifica il modo in cui dirige la Comunità, annullando la distinzione tra ricchi e poveri e imponendo a ogni cittadino di svolgere determinati compiti. Il Consiglio ha convinto gli uomini che ogni regola o legge emanata da chi detiene il potere sia di per sé giusta. Per evitare che le persone sbaglino, le famiglie vengono composte da un uomo e una donna asessuati, nuclei in cui è impossibile litigare ma dove manca l’amore, vigendo solo un rispetto formale. I bambini loro affidati, prodotti e selezionati dai genetisti, sono sanissimi, gentili, incapaci di trasgredire ma anche di porre le più semplici domande.

MORTE PROGRAMMATA. In questa Comunità tutto è tranquillo e non c’è traccia di vecchiaia né di malattia, perché quando queste si presentano viene attivato il processo di congedo, la morte programmata dal Consiglio. Ovviamente nessun abitante può aspirare a un cambiamento, non avendolo mai visto ed essendo addomesticato a vivere l’esistenza borghese che gli anziani garantiscono, facendo attenzione ad eliminare i ricordi o le ferite che potrebbero risvegliare il grido e il desiderio dell’uomo.

L’ANTIDOTO AL SISTEMA. Sembrerebbe impossibile uscire da questa gaia disperazione che priva l’uomo del gusto del vivere. Invece anche nella Comunità esiste un punto di fuga: il donatore appunto, The Giver (Jeff Bridges), colui che possiede la memoria della storia, necessaria al sistema per reggersi e non commettere gli errori passati, e che deve tramandare la sua conoscenza a un prescelto. A riceverla è il giovane Jones (Brenton Thwaites), che provando per la prima volta cosa siano il bene e l’amore si accorge immediatamente di quanto è terribile la società apparentemente ideale in cui è cresciuto. Jones, pur spaventato dal dolore prima sconosciuto e sconvolto dai conflitti della storia, decide di accettare l’umanità così com’è, tutta intera, scoprendo la necessità del sacrificio per vivere la bellezza, l’importanza del dolore per aspirare al bene o della malattia per conoscere la carità e l’accoglienza.
LA RIBELLIONE. Quando Jones fa conoscere l’amore ai suoi amici, anche loro cominciano a desiderare e a usare la loro libertà per opporsi all’impostore. La ribellione del protagonista a un mondo comodo perché anestetizzato e tranquillo perché non libero contagiano lo spettatore. Forse le tantissime scuole americane che hanno censurato il romanzo perché troppo violento, impedendo che venisse letto nelle scuole, dovrebbero ripensarci.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →