Pure i laici si svegliano contro la follia dell’Anonima eterologa

26 settembre 2014 07:49 4 comments

Di Redazione

10 Settembre 2014

ilfoglio.it

Emilia Costantini sulla 27° ora e Marco Politi sul Fatto attaccano la finzione che nega il diritto a conoscere le proprie origini

Emma Cresswell, ventiseienne inglese concepita con la fecondazione eterologa, ha appena ottenuto, dopo una battaglia legale durata sei anni, di far cancellare dal proprio certificato di nascita e da tutti i documenti dello stato civile che la riguardano il nome dell’uomo che lei credeva suo padre e non lo è. La ragazza, che aveva appreso durante un litigio in famiglia di essere stata concepita grazie a un donatore di sperma, ha annunciato di volersi impegnare affinché, per i nati da eterologa, sia sempre segnalata la parentela biologica accanto a quella legale sul certificato di nascita. “Ogni volta che guardavo quel certificato pensavo: è una bugia”, ha detto ai giornalisti, “mentre ora c’è la verità”. Sono storie come la sua che hanno convinto la Gran Bretagna a stabilire che i nati da eterologa dopo il 2005 potranno accedere alle informazioni sulla loro origine genetica, e analoghi provvedimenti sono stati adottati in molti paesi dove la pratica è consolidata. I nati da eterologa sono tanti e sempre di più sono quelli che rivendicano il diritto di sapere da dove vengono.

E’ il problema dell’identità, il vero convitato di pietra nella questione dell’eterologa. Lo è per i nati – lo dimostrano le mille storie come quella di Emma Cresswell – e anche per le coppie che vi ricorrono, delle quali il sessuologo veronese Vito Frugis, in un’intervista di due giorni fa all’Adn-kronos, racconta lo smarrimento, le crisi e i “pesanti fantasmi”, che emergono fatalmente, dice, “da 18 mesi a 5 anni dopo la fecondazione”, ma anche molto più tardi.

Ma gli unici che di quel convitato di pietra non vogliono accorgersi sono, incredibilmente, gli estensori delle linee guida delle regioni italiane che ora dovrebbero regolare la materia, e nelle quali si dice che “il nato non potrà conoscere l’identità del donatore”. E’ infatti scomparsa dalle linee guida la possibilità del nato di conoscere, al compimento dei 25 anni, l’identità del donatore, previo consenso di quest’ultimo. Una giornalista del Corriere della Sera che è anche una scrittrice, Emilia Costantini, sul blog “La 27° ora” ha commentato così: “Mentre si nega il principale diritto dell’essere umano, cioè quello di sapere chi è veramente e da dove viene, si riconosce il diritto al genitore biologico di rivelare o meno il proprio nome e cognome.

Un’aberrazione”. Un’altra critica all’anonimato del donatore arriva a sorpresa dal Fatto quotidiano e dal suo vaticanista, Marco Politi. “Troppi sintomi di improvvisazione stanno investendo la definizione dei rapporti familiari”, scrive Politi, che disapprova anche l’adozione di una bambina concessa dal Tribunale di Roma alla convivente della madre. Ma ora, aggiunge, “poiché Papa Francesco ha cessato le interferenze della chiesa in campo legislativo, dovrebbe esserci per tutti libertà di analizzare laicamente i problemi”. E un’analisi laica della realtà dice che nell’eterologa “non nasce un figlio alla coppia: viene al mondo il figlio di un solo partner, il quale alla sua nascita ha un padre e una madre ignoti dai quali è separato alla radice”. Quello “ottenuto con l’eterologa viene fatto passare per finzione simbolico-giuridica come ‘nostro’ figlio. Ma non lo è”. “Tutto un universo complesso di relazioni non può essere lasciato al darwinismo delle volontà individuali”, aggiunge Politi. Nel caso dell’eterologa “va garantito il diritto preminente del concepito di sapere sempre ‘da dove è nato’. Far dipendere questo diritto primario dal ‘mercato’, cioè dall’andamento della domanda e dell’offerta delle donazioni di gameti (tolto l’anonimato, si dice, diminuiscono i donatori) appare semplicemente impensabile dal punto di vista dei diritti umani”.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →