Nemmeno la madre della legge Simone Veil pensava che l’aborto fosse un «diritto fondamentale»

3 dicembre 2014 16:39 2 comments

Di Redazione

28 Novembre 2014

tempi.it

Francia. Per il deputato francese Jean-Christophe Fromantin, anche l’ex ministro che legalizzò la pratica «riconosceva il carattere eccezionale e drammatico della decisione»

La Francia ha tradito Simone Veil, l’ex ministro che nel 1974 diede il nome alla legge che legalizzò l’aborto. A 40 anni dall’approvazione di quel testo, l’Assemblea nazionale ha votato una risoluzione per «riaffermare il diritto fondamentale all’aborto». Peccato che essa «non riaffermi in niente il progetto presentato da Simone Veil».

ABORTO COME ECCEZIONE. A scriverlo sul Le Figaro è Jean-Christophe Fromantin, sindaco e deputato, tra i sette politici che il 26 novembre in aula hanno votato contro la risoluzione. «Nel testo originario di cui celebriamo l’anniversario si parlava di derogare al principio di protezione dell’essere umano dal principio della sua vita. Era necessario, ma la stessa Simone Veil riconosceva il carattere eccezionale e drammatico di questa decisione».

«RILEGGETEVI SIMONE VEIL». Invece, «la trasformazione in diritto fondamentale effettuata dalla risoluzione apre alla banalizzazione dell’aborto e segna un cambiamento profondo rispetto al principio di eccezione che ha sempre prevalso fino ad oggi». Tutti coloro che parlano di «diritto», come l’attrice Catherine Deneuve, «dovrebbero passare un po’ di tempo a rileggere il discorso di Simone Veil», il cui «impegno era contrario» a questa deriva. Inoltre, questo nuovo passo «non rientra nell’orientamento della Convenzione europea dei diritti dell’uomo, che esclude la logica unilaterale di un diritto all’aborto e si rifà a un equilibrio proporzionato di diritti, libertà e interessi concorrenti» della madre e del bambino.

PERCHÉ NON C’ERA NESSUNO? E a tutti coloro, nel suo partito (Udi) e non, che l’hanno criticato per aver votato contro la risoluzione, ricorda che in aula c’erano solo 151 deputati su 577: «Sono sconvolto che solo 151 deputati fossero presenti per un testo come questo e anche chi mi critica [per il mio voto] non era presente. Che cosa resta dei convincimenti di una parte e dell’altra se un tardo pomeriggio di un mercoledì, su un testo altamente simbolico, più di 400 deputati sono assenti dall’emiciclo? Perché i politici fanno mostra di coraggio sulle grandi riforme di cui la Francia ha bisogno e poi rinunciano ad affermare le loro convinzioni? Credo che queste domande meritino di essere poste a tutti coloro che danno grandi lezioni di morale e si rifugiano nel pensiero facile».

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →