La libertà cristiana contro la schiavitù del tempo

1 gennaio 2015 08:40 7 comments

Di Massimo Introvigne

1 gennaio 2015

lanuovabq.it

Papa Francesco ha concluso l’anno il 31 dicembre con i vespri e il Te Deum in San Pietro, proponendo una nuova meditazione su uno dei temi centrali del suo Magistero: la differenza fra un rapporto malato e uno cristiano con il tempo.

Mentre oggi il tempo è vissuto come una realtà totalmente profana – con gravi problemi quanto alla sua «accelerazione» e alla sensazione di non avere mai tempo – per il cristiano si tratta di una realtà sacra. Il tempo non è estraneo a Dio, che l’ha «toccato» quasi fisicamente entrando nella storia e trasformandola in «tempo salvifico», fino alla «pienezza» rappresentata dall’incarnazione di Gesù Cristo.

Ma il tempo ha pure una dimensione morale. L’esame di coscienza, tanto caro a Papa Francesco che ha invitato tutti a farne uno sull’anno appena trascorso, fa scorrere il tempo nella memoria e diventa richiesta di perdono e insieme gratitudine verso Dio che ci perdona. Il peccato ci ha resi schiavi ma il perdono di Dio ci rende figli. Ritornare al tempo con l’esame di coscienza significa, ha detto il Papa, chiederci se vogliamo essere schiavi o figli. «Esiste sempre nel nostro cammino esistenziale una tendenza a resistere alla liberazione; abbiamo paura della libertà e, paradossalmente, preferiamo più o meno inconsapevolmente la schiavitù. La libertà ci spaventa perché ci pone davanti al tempo e di fronte alla nostra responsabilità di viverlo bene».

Se nel tempo scegliamo di essere schiavi della non-libertà, cioè del peccato, finiamo per diventare schiavi del tempo. È un grande tema della filosofia e della sociologia contemporanee, che ci mostrano un tempo frammentato privo di coerenza e di senso. La schiavitù, spiega il Papa, riduce il «tempo a momento», a un insieme di frammenti slegati che non riusciamo a «vivere pienamente».

Citando Roberto Benigni, il quale nel suo commento ai Comandamenti aveva affermato che «è più facile tirare fuori gli Israeliti dall’Egitto che l’Egitto dal cuore degli Israeliti», Francesco ha fatto notare che «nel nostro cuore si annida la nostalgia della schiavitù, perché apparentemente più rassicurante, più della libertà, che è molto più rischiosa. Come ci piace essere ingabbiati da tanti fuochi d’artificio, apparentemente belli ma che in realtà durano solo pochi istanti! E questo è il regno, questo è il fascino del momento!». La schiavitù di fronte al frenetico tempo moderno ha questo di paradossale: è volontaria, gli schiavi la invocano, e ne hanno persino nostalgia quando riescono per un momento a sfuggirla.

Il problema è effettivamente morale, nel senso che cedendo alla schiavitù dell’effimero si perde la «qualità» del tempo e si confonde il bene con il male. A Roma, ha detto il Papa con un esempio molto concreto, «senz’altro le gravi vicende di corruzione, emerse di recente , richiedono una seria e consapevole conversione dei cuori per una rinascita spirituale e morale». La città corrotta – non vale certo solo per Roma – non ha più tempo per i poveri, se non per farne paradossale occasione di manipolazione ideologica o di guadagno. Al contrario, «è necessario un grande e quotidiano atteggiamento di libertà cristiana per avere il coraggio di proclamare, nella nostra Città, che occorre difendere i poveri, e non difendersi dai poveri, che occorre servire i deboli e non servirsi dei deboli!».

La questione fondamentale è sempre quella del tempo. Quando una società non ha più tempo per i poveri, per i malati, per Dio, allora «quella società si impoverisce fino alla miseria, perde la libertà e preferisce ‘l’aglio e le cipolle’ della schiavitù, della schiavitù del suo egoismo, della schiavitù della sua pusillanimità e quella società cessa di essere cristiana».

Noi cristiani viviamo già ora nella pienezza del tempo e riconosciamo Gesù come il Signore del tempo. A lui dunque, ha concluso il Papa, dobbiamo «domandare la grazia di poter camminare in libertà per poter riparare i tanti danni fatti e poter difenderci dalla nostalgia della schiavitù».

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →