Benedetto XVI, il trionfo dell’umiltà

22 aprile 2015 07:45 8 comments

Di Ylenia Fiorenza – Presidente Centro Culturale Internazionale “Joseph Ratzinger”

22 aprile 2015

Contemplare i dieci anni dell’elezione al pontificato di Benedetto XVI, oggi Papa Emerito, è presenza di raccoglimento divino, è cogliere, in quest’avvenimento, il celeste favore che Dio ha voluto elargire con la Sua Grazia infinita, donandoci Papa Benedetto XVI.

Erano le 17,50 del 19 aprile del 2005 quando avvenne la fumata bianca e il cardinale Joseph Aloisius Ratzinger venne eletto Pontefice della Chiesa Cattolica.
Si presentò al mondo con queste parole che esprimono che tutta la sua vita è fiducia in Colui che continua ad attirarlo alla sorgente della Verità: “Annuntio vobis gaudium magnum; habemus Papam: Eminentissimum ac Reverendissimum Dominum, Dominum Josephum Sanctae Romanae Ecclesiae Cardinalem Ratzinger, qui sibi nomen imposuit Benedictum XVI” (Vi annunzio una grande gioia; abbiamo il Papa; l’Eminentissimo e Reverendissimo Signore, Signore Joseph Cardinale di Santa Romana Chiesa Ratzinger che si è dato il nome di Benedetto XVI).

Parole che continuano a suscitare emozioni e rievocazioni felici di quel momento, in cui alle ore 18.48, il Santo Padre Benedetto XVI, all’età di 78 anni, preceduto dalla Croce, si presentò sorridente alla Loggia Vaticana, per salutare il popolo e impartire la Benedizione Apostolica “Urbi et Orbi” con questa preghiera: “Cari fratelli e sorelle, dopo il grande Papa Giovanni Paolo II, i Signori Cardinali hanno eletto me, un semplice e umile lavoratore nella vigna del Signore. Mi consola il fatto che il Signore sa lavorare ed agire anche con strumenti insufficienti e soprattutto mi affido alle vostre preghiere. Nella gioia del Signore risorto, fiduciosi nel suo aiuto permanente, andiamo avanti. Il Signore ci aiuterà e Maria sua Santissima Madre starà dalla nostra parte. Grazie”.
Dieci anni di benedizione e di ricchezza spirituale. Un pontificato, quello di Benedetto XVI, in cui Dio ha voluto narrare meraviglie inedite, d’immenso valore spirituale, in cui egli stesso si è mostrato uomo forte e insieme creatura fragile, e perciò bisognosa sempre di Dio, del Suo sostegno.

Il più grande teologo dei nostri tempi, Joseph Ratzinger, è sempre delicato nei rapporti e unico nella sua modalità d’ascolto, attento pastore e chiaro maestro nell’esortare all’amicizia con quel Dio che “nulla toglie, perché tutto dona”, con espressioni motivate da una personale umiltà senza fondo. Benedetto XVI è portatore di quella visione di bene in cui l’umanizzazione di Dio in Cristo è la deificazione dell’uomo stesso. La sua vita si muove attorno a Dio, come al suo centro. Ed è qui che Ratzinger esplicita la dinamica rivoluzionaria dell’essere cristiani: “L’io si può realizzare solo mediante il tu. E Dio è l’unico fondamento della nostra libertà. Il Cristiano crede questo e lo impara di nuovo, perché ha la consapevolezza di vivere, dovunque e comunque, innanzitutto dei doni che ha ricevuto”.

L’uomo per respirare ha bisogno, secondo Benedetto XVI, di questo “sì” soffiato da Chi ci ama. “Davanti a Dio – ammonisce – non dobbiamo mai presentarci come chi crede di aver reso un servizio e di meritare una grande ricompensa. Questa – egli mette in guardia – è un’illusione che può nascere in tutti, anche nelle persone che lavorano molto al servizio del Signore, nella Chiesa. Dobbiamo, invece, essere consapevoli che, in realtà, non facciamo mai abbastanza per Dio”.

Basta rileggere alcuni dei più alti insegnamenti per capire che Ratzinger è stato una guida sicura sulla barca di Pietro, un cuore pulsante nella Chiesa, ripieno del lume dello Spirito Santo, un faro di risorse ineffabili per quanti sono, soprattutto oggi, alla ricerca di un senso mai scontato né superficiale alla propria vita.

Il decimo anniversario dell’elezione di Benedetto XVI, l’umile lavoratore nella vigna del Signore, porta le stimmate della fedeltà di Cristo. In uno dei suoi più primi e più incisivi discorsi, Benedetto XVI, denunciava senza indugi che “Il grande problema dell’Occidente è la dimenticanza di Dio: è un oblio che si diffonde. In definitiva, – sosteneva – tutti i singoli problemi possono essere riportati a questa domanda, ne sono convinto”. Ratzinger vedeva, infatti, nella cultura contemporanea una forte, malata tendenza ad escludere Dio. “L’uomo – ha esposto sempre con preoccupazione lungo il suo magistero – crede di poter fare ciò che gli piace e di potersi porre come sola misura di se stesso e del proprio agire. Ma quando l’uomo elimina Dio dal proprio orizzonte, dichiara Dio “morto”, è veramente più felice? Diventa veramente più libero? Quando gli uomini si proclamano proprietari assoluti di se stessi e unici padroni del creato, possono veramente costruire una società, dove regnino la libertà, la giustizia e la pace? Ma l’esperienza insegna che il mondo senza Dio diventa un inferno. Tutto perde di spessore: prevalgono gli egoismi, le divisioni nelle famiglie, l’odio tra le persone e tra i popoli, la mancanza di amore, di gioia e di speranza”.

E poi la sua più grande e disarmante confessione, che lo portò, dopo otto anni di pontificato, alla rinuncia improvvisa: “Senza il ‘sì’ alla Croce, senza il camminare in comunione con Cristo giorno per giorno, la vita non può riuscire. Quanto più per amore della grande verità e del grande amore possiamo fare anche qualche rinuncia, tanto più grande e più ricca diventa la vita”. All’amore si può rispondere solo con amore. È questo che continua ad insegnare al mondo l’Eremita Bianco, Benedetto XVI, tra le mura vaticane, dove egli, silenzioso uomo tra gli uomini, continua a respirare il mistero di Dio, mediante la contemplazione e una vita di studio, musica e sola preghiera, a testimoniare le profondità dell’Ospite divino. A Dio il nostro “grazie” nel poterlo amare e ascoltare a motivo della sua fede in Lui che ci contagia di Spirito Santo.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →