Quei domenicani di Bologna amici di Lucio Dalla

6 settembre 2015 11:34 8 comments

Di Francesco Agnoli

30 agosto 2015

lanuovabq.it

“Omofobi!” Cosa significhi questa parola non è chiaro. Chi sia deputato a bollare e dannare il pensiero altrui, anche quando si tratta di ricerche scientifiche pubblicate sulle riviste appropriate e referenziate, neppure. Ma quelli di Repubblica non hanno dubbi: padre Giorgio Carbone, autore del libro Gender. L’anello mancante, e i domenicani di Bologna presenti al Meeting di Rimini, sono, appunto, degli omofobi. Il fatto è, però, che, come raccontato da questo quotidiano, proprio il can can mediatico contro padre Carbone ha spinto alcuni omosessuali a recarsi da lui, per ringraziarlo e parlargli. Non è certo la prima volta che succede.

Del resto che l’ideologia gay non avvolga affatto tutto l’universo delle persone con tendenze omosessuali è cosa nota: non solo perché ve ne sono di quelli che cercano di vivere la propria tendenza castamente, o che provano a superarla in vari modi, ma anche perché, pure tra i “praticanti”, non mancano i Dolce e Gabbana, o i leader omosessuali della Manif francese, assolutamente contrari al matrimonio gay e alla relativa adozione e produzione di figli, tramite eterologa ed utero in affitto.

Ma torniamo ai “cattivissimi” domenicani. Chi abbia qualche frequentazione bolognese, forse avrà visto qualche volta, passeggiando alcuni anni fa per la città, un famoso cantautore entrare ed uscire da una chiesa del centro, magari per la messa domenicale delle 22. Quel cantautore era Lucio Dalla; la Chiesa, quella dei domenicani, confratelli di padre Carbone.

Ai domenicani di Bologna, presenti al Meeting con il loro stand da molti anni, Dalla era particolarmente affezionato. Il suo senso della fede, mi ricordava uno di loro, era così spiccato da portarlo a confrontare costantemente la sua vita con il Vangelo e con gli insegnamenti della Chiesa. Tra Natale e capodanno, Dalla raccoglieva i barboni della città che conosceva, e offriva loro un ricco pasto, in uno dei migliori ristoranti bolognesi, con questa motivazione: “Voglio che almeno nei giorni in cui è nato il nostro Signore anche loro festeggino da signori”.

È noto che negli ultimi anni il cantautore bolognese andava a messa tutti i giorni ed accedeva ai sacramenti. Ma non era omosessuale? Proprio intorno ai suoi funerali, celebrati da un altro padre domenicano amico, ci fu una grande bagarre, con l’accusa di molti media e del movimento gay: la Chiesa gli avrebbe concesso il funerale a san Petronio, ma solo per appropriarsene. In verità, Dalla non aveva mai parlato pubblicamente delle sue preferenze sessuali, né aveva mai accettato di essere ridotto ad esse. Pur essendoci, a Bologna, l’Arcigay, non si era mai iscritto ad esso, né aveva mai partecipato ad alcun gay pride.
In ogni modo, qualunque fosse stata o fosse, negli ultimi anni, la sua personale vita sessuale, l’arruolamento nella cultura gay da parte dei media fu possibile solo dopo la sua morte. In vita – proprio come quegli omosessuali che hanno contattato padre Carbone dopo la pubblica lapidazione -, preferiva i domenicani all’Arcigay.

Il che, lo ribadisco, non stupisce affatto. Se il giornalista repubblichino si intrufolasse nel monastero, magari gli capiterebbe, come è successo ad altri, di incontrare anche coppie di uomini di tendenza omosessuale che hanno vissuto per anni una relazione, divenuta, con il tempo, per loro scelta, un’amicizia. E potrebbe incontrare altri uomini che hanno vissuto il loro rapporto con le donne in un modo che la Chiesa non approva affatto, e che, ritenendo la visione della Chiesa corrispondente a ciò che essi hanno compreso dalla loro stessa esperienza, sono cambiati, o stanno cercando di farlo.

Repubblica o meno, la Chiesa non può dimenticare le parole della Bibbia e quelle di Cristo, anche se questo può portarla a scontrarsi ieri con Enrico VIII che voleva ripudiare (e uccidere) le sue mogli scomode, oggi con Matteo Renzi e Monica Cirinnà che, dopo aver appoggiato il divorzio breve, ora vogliono stabilire per legge che il matrimonio è anche tra due persone dello stesso sesso. Questo senza alcuna chiusura verso le persone, ma al contrario, per una convinzione profonda: la vita affettiva e sessuale, dono di Dio, lungi dall’essere facile, è spesso terribilmente insidiata dal vizio, dal disordine, dal capriccio istintivo e bruto, dall’edonismo e quant’altro. L’alto tasso di suicidi tra omosessuali, dimostrato anche dagli studi citati nel libro di padre Carbone, così come la presenza di troppi omicidi passionali all’interno del rapporto tra uomo e donna, non vengono denunciati dalla Chiesa per demonizzare qualcuno, ma per aiutare tutti. Compresi i figli del divorzio e dell’utero in affitto. È la verità che ci fa liberi, e per quanto possibile, felici.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →