Un giorno di dolore e di rabbia

17 novembre 2015 20:32 4 comments

Di Marco Savoia

14 novembre 2015

facebook.com

Oggi è un giorno di dolore e di rabbia.

Ma la rabbia non deve rimanere tale, deve diventare decisione e azione.

Aleksandr Isaevič Solženicyn, grande uomo e scrittore russo, internato per anni nei campi di prigionia sovietici, disse in un’intervista del 1985: “Più di mezzo secolo fa, quando ero ancora un ragazzo mi ricordo di aver sentito un gran numero di anziani offrire la seguente spiegazione per i grandi disastri che hanno colpito la Russia: “Gli uomini hanno dimenticato Dio, ecco perché tutto questo è accaduto”. Da allora per circa 50 anni ho lavorato sulla storia della nostra rivoluzione, nel frattempo ho letto centinaia di libri, raccolto centinaia di testimonianze, e ho io stesso contribuito con otto volumi allo sforzo di rimuovere le macerie lasciate da quel terremoto. Ma se mi chiedessero oggi di esprimere, nella maniera più concisa possibile, la causa principale della disastrosa rivoluzione che ha ingoiato qualcosa come 60 milioni di persone, io non potrei trovare un modo migliore di rispondere se non ripetendo “Gli uomini hanno dimenticato Dio, ecco perché tutto questo è accaduto”.

Dico questo perché sono seminarista? No. L’uomo non può vivere senza Dio; se non è Cristo sarà qualcos’altro.

Sappiamo tutti quello che è successo questa notte. Possiamo chiederci: è un problema politico, amministrativo? È un problema di strategie? No signori. Io credo che il problema principale non sono i terroristi, ma siamo noi. Noi e nessun’altro.

Il problema non è come gestiamo l’immigrazione, cambiando idea ogni mese, ma come pensiamo. Perché da ciò che pensiamo e siamo deriva ciò che facciamo, ciò che decidiamo. Io sono ciò che ho scelto di essere.

Come Europa abbiamo scelto di non pensare più, di vivere cercando di godere il più possibile senza farci troppe domande. Gli infami che comandano a Bruxelles hanno deciso di adorare il dio-denaro e il proprio meschino interesse. Gli immigrati vanno bene se portano ricchezza, altrimenti sono inutili. Gli anziani sono troppo costosi e impegnativi da gestire, meglio introdurre l’eutanasia risparmiando tempo e denaro. L’Europa è diventata il paese dei balocchi dove ciascuno fa quelle vuole, dove la nostra vigliaccheria si chiama libertà. Siamo diventati una prostituta: possono farci quello che vogliono perché abbiamo smesso di volere bene a noi stessi.

Qualcuno non sa che le stelle della bandiera europea non sono i 12 stati fondatori, ma le 12 stelle della corona di Maria di cui parla Apocalisse, e il colore blu altro non è che il manto della Madonna. Controllate se non mi credete.

Ma l’Europa ha dimenticato Dio da tanto, troppo tempo. Non desidero la sovrapposizione tra Stato e Chiesa, questo è l’Islam non il Cristianesimo. Ciascuno può avere il proprio Dio e credere in quello che vuole. Ciò che desidero dire è solo che chi dimentica ciò che è, e ciò che è stato, se un uomo dimentica chi sono i suoi genitori, chi lo ha generato e dove è nato, facilmente quest’uomo sarà un debole in balia delle onde, un uomo senza storia. George Santayana disse: “L’uomo che non conosce il proprio passato è condannato a ripeterlo”. Così abbiamo fatto noi come europei; abbiamo dimenticato chi siamo e da dove proveniamo, abbiamo affermato che dire “esiste il giusto e lo sbagliato, il bene e il male e non tutto è lecito” è un discorso da maleducati, che i crocifissi nelle scuole offendono i non credenti e vanno tolti, che tutte le religioni sono uguali, ma se non ci fossero sarebbe ancora meglio.

“L’uomo che non conosce il proprio passato è condannato a ripeterlo”. E il nostro passato parla chiaro: dopo il grande impero romano c’erano barbari ovunque, che lottavano uccidendosi tra di loro con violenza inaudita, così affermano le fonti storiche. Poi, sono giunti alcuni grandi uomini che per secoli hanno tramandato un credo, ed è nata pian piano una civiltà cristiana, che con disprezzo abbiamo chiamato medioevo, età di mezzo: sono state costruite città e ponti, bonificate paludi e zone malsane, inventate università, alimentati commerci, scambio di prodotti e di ricchezza, coltivate l’arte e la letteratura, inventati prodotti alimentari e metodi di coltivazione, costruiti ospedali e orfanotrofi sapendo che i più deboli e fragili sono coloro che meritano la maggiore attenzione possibile (pensate davvero che “prima le donne e i bambini” in caso di pericolo, si dica anche in Medio Oriente?).

Ma tutto questo lo abbiamo dimenticato. Siamo diventati deboli e amanti delle lacrime da coccodrillo. Siamo vittime facili del terrorismo islamico, ma è ovvio, basta guardarci attorno: quante persone arroganti attaccano coloro che sono deboli per sentirsi più forti. Così stanno facendo loro con noi.

Europa, torna ciò che sei. Il tempo stringe, anzi, forse siamo già a un punto di non ritorno.

Maria Santissima ci protegga sempre.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →