Monica Cirinnà su Manif del 30 gennaio, Papa e Galantino

27 gennaio 2016 14:22 7 comments

Di Giuseppe Rusconi

21 gennaio 2016

rossoporpora.org

Fuochi d’artificio nel tardo pomeriggio di giovedì 21 gennaio nella sala-biblioteca della Stampa estera a via dell’Umiltà: per oltre un’ora la senatrice Monica Cirinnà ha illustrato e difeso il “suo” disegno di legge sulle “unioni civili” (leggi: tra persone dello stesso sesso) in discussione al Senato dal 28 gennaio. Diciamo subito che, per la senatrice del PD, quel giorno sarà dedicato all’esame delle pregiudiziali di costituzionalità presentate da varie parti: saranno votate e, se dovessero essere respinte, si passerebbe martedì 2 febbraio all’esame dei tanti emendamenti inoltrati. Potrebbe anche darsi che il voto finale del Senato avvenga, profetizza la Cirinnnà, verso il 4 o 5 febbraio; in ogni caso la romantica senatrice, figlia – come ha detto – di una madre “di sangue blu” – ritiene che il tutto potrebbe concludersi al Senato per San Valentino. Nel caso probabile in cui ci fossero differenze tra i due rami del Parlamento, dovrebbe ritornare alla Camera ed essere approvato poi definitivamente verso marzo-aprile.

Monica Cirinnà, che è stata presentata come “pronta a diventare un’icona gay se la legge andasse in porto”, ha insistito molto sulla necessità di non modificare il testo che è già nell’aula del Senato, “traslocato” con procedura di genuina democrazia dalla sede commissionale, dove c’erano “troppi emendamenti” (“Sapete quanto è facile intorbidare le acque nel Parlamento italiano”). Dunque in Aula si dovranno respingere tutti i tentativi intesi a “ridurre diritti e tutele” per gli interessati. Ce lo chiede l’Europa, ha ripetuto più volte la Cirinnà; ce lo chiedono Corti e tribunali, italiani ed europei; ce lo chiede la nostra dignità, ce lo chiede la civiltà, ce lo chiede l’“Italia più giovane, più libera, più progressista, più colta”. Contro un’Italia “profonda, più provinciale, meno colta, ancora legata a don Camillo e Peppone”. Insomma, per la Cirinnà, essere pro o contro il “suo” disegno di legge è una questione “di età e di cultura”. C’è qualcuno che dubito che il comizio della Cirinnà potesse essere diverso?
La senatrice, rispondendo a una domanda sull’effetto che le fa “l’incombere del Cupolone”, ha osservato che con il Vaticano “si convive, ma si deve fare in modo che dal Cupolone filtrino raggi di sole”.

Spontaneamente, poi, ha parlato di papa Francesco: “Credo che questo Papa abbia dato una grande svolta alla Chiesa, anche in termini di approccio alla vita quotidiana. È uscito da quell’immaginario collettivo per cui il Papa era uno sopra tutti… è perfino andato a comprarsi gli occhiali! … e ha dato un’importante scossa alla Cei”. Qui la Cirinnà ha – sempre spontaneamente – lodato il segretario generale mons. Galantino, prendendo atto che “ci sono altri vescovi che la pensano diversamente”: “Galantino merita un plauso e tutto il mio rispetto per le sue posizioni di apertissimo dialogo”.
E la Manif del 30 gennaio non Le fa paura? “Non credo che nessuna piazza possa fermare la corsa di questo treno”. Peccato, poteva essere la festa di “ogni tipo di famiglia” (secondo l’accezione della “nota lobby”) e invece si restringe fino a proporre e difendere un solo modello (en passant quello costituzionale). Del resto il 23 gennaio, una settimana prima, si proverà che c’è anche un’altra Italia, che “si è svegliata” e che scenderà in piazza in 80 città, con presidi vari: qui ha aggiunto la Cirinnà che sarebbe sbagliato fare un confronto numerico tra il 23 e il 30 gennaio. E a noi pare evidente il perché la senatrice parli così, come del resto hanno fatto mercoledì 20 gennaio – sempre alla Stampa estera – diverse associazioni iniziatrici di tale “sveglia”.

La senatrice ha trovato “inopportuna” la pubblicazione delle foto inizialmente di 34 senatori pd contrari all’adozione per l’altro “partner” omosessuale, lista poi ridottasi di qualche unità (“Forse però – ha commentato ridacchiando la Cirinnà – è proprio tale pubblicazione ad aver provocato alcune smentite…”). In ogni caso la pubblicazione può essere preziosa per capire chi voterà contro questo o quell’articolo del disegno di legge. La senatrice più volte ha posto con chiarezza l’accento (vagamente inquisitorio) sulla necessità del voto palese nel maggior numero possibile di casi (“Così si sa il voto dell’uno o dell’altro”), evitando quando possibile il voto a scrutinio segreto (“In cui possono esserci degli agguati”). “La legge, in ogni caso, va portata avanti e approvata, anche nel caso in cui l’adozione non passasse (per noi sarebbe come morire in battaglia)”. Essenziale è che “si faccia almeno un primo passo avanti” in attesa di quelli futuri, per una legge che “equiparerà i diritti delle unioni omosessuali a quelli della famiglia eterosessuale”. Dunque, come evidenzia la Cirinnà, la “sua” legge approverà sostanzialmente il “matrimonio omosessuale”. Si può poi sperare che “i tribunali dei minori concedano, sentenza dopo sentenza, anche l’adozione” laddove richiesta dai “partner” delle coppie omosessuali. Fin qui la Cirinnà. Ora tutto, se possibile, è ancora più chiaro.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →