Family Day 2016 – Il discorso conclusivo di Gandolfini

1 febbraio 2016 11:56 5 comments

Offriamo ai lettori di civitas il discorso conclusivo del Dott. Massimo Gandolfini, portavoce del Comitato “Difendiamo i nostri figli” tenuto a conclusione del Family Day svoltosi a Roma, Circo Massimo, sabato 30 gennaio 2016.

Qui la sintesi di Daniele Rocci del SIR, 30 gennaio 2016

«Massimo Gandolfini, leader del comitato “Difendiamo i nostri figli”, promotore del terzo Family Day, lo ha messo subito in chiaro, all’inizio dell’incontro, guardando dal palco la fiumana di gente ancora in arrivo. “Vogliamo dare la cifra della bellezza della piazza che non vuole fare la guerra a nessuno. Non è una piazza contro nessun tipo di persona: questa è una piazza di bellezza della famiglia che è contro le ideologie ma non è contro le persone”.

“Riunire la piazza – ha affermato – è l’unico modo civile e onesto – per noi che siamo gente povera che non abbiamo nessuna lobby multinazionale che ci protegge – per mostrare realmente qual è il comune sentire degli italiani”.

Alle sue spalle l’enorme fondale con scritta gigante, “Family Day – In difesa della famiglia e dei bambini”, e più in basso, uno striscione altrettanto chiaro: “vietato rottamare la famiglia”. Davanti a lui uno sventolio di bandiere e striscioni, moltissimi contro il ddl Cirinnà, “inaccettabile dalla prima all’ultima parola”, vero convitato di pietra di questo Family Day. “Siamo tantissimi” ha sottolineato sciorinando l’elenco dei presenti, da tutte le regioni italiane fino ai rappresentanti della società civile e delle diverse confessioni religiose, tra queste evangelici, ortodossi e anche la comunità islamica.

Presenti anche le istituzioni: “i gonfaloni della Lombardia del Veneto e della Liguria” ha rimarcato Gandolfini che si è subito rivolto ai politici e parlamentari presenti, in vista della imminente discussione al Senato del ddl Cirinnà, “voi siete la voce e interpreti di questa piazza”. Come a dire che “la famiglia non può essere un istituto ultimo e negletto della società italiana”.

Chi ha orecchie per intendere, intenda, insomma. “Abbiamo un welfare per le famiglie che ha ampi buchi”, ha fatto notare Gandolfini: che ha tuonato: “nel nostro Paese un milione e 420 mila famiglie sono al di sotto della soglia di povertà”.

Approvare leggi come il ddl Cirinnà sulle unioni civili “significherebbe lo stravolgimento dell’essenza della natura umana e a questo dobbiamo con tutte le forze opporci, mostrando il volto bello della famiglia, della solidarietà nella famiglia e tra le famiglie quella che ha garantito la tenuta del Paese negli anni della grande crisi”.

E tra gli applausi della folla è arrivato l’appello, dal sapore di avvertimento, al mondo politico: “in questa piazza ci sono persone di tutte le idee politiche, ma dobbiamo tenere ben presente quanti ci stanno aiutando e quanti invece ci oscurano. Seguiremo i prossimi passaggi della legge minuto per minuto e valuteremo chi ha raccolto il messaggio della piazza e chi lo ha preso per metterselo sotto i tacchi. Al momento delle elezioni dovremo ricordare chi si è messo dalla parte della famiglia e dei bambini e chi se ne sarà dimenticato rendendo possibile l’abominevole pratica dell’utero in affitto” o della stepchild adoption (adozione del figliastro) da parte di uno dei componenti dell’unione omosessuale.

Maternità surrogata. Sulla maternità surrogata è intervenuta la femminista americana Jennifer Lahl che ha parlato della California, “la capitale mondiale del turismo riproduttivo, dove Elton John e il suo compagno hanno letteralmente comprato i loro due bambini che non conosceranno mai e non saranno mai conosciuti dalle loro madri”. “Proprio in questo momento – ha proseguito – in California ci sono due donne che per la maternità surrogata portano in grembo entrambe tre bambini. A entrambe si sta chiedendo di porre fine alla gravidanza di uno dei bambini, perché non sono voluti. Le madri sono sottoposte a pressioni perché uccidano il bambino semplicemente perché i genitori che li hanno commissionati ne vogliono due e non tre”.

“La maternità surrogata – ha ammonito Lahl – è uno sfruttamento delle donne, le rende schiave e le tratta come produttrici di bambini a pagamento”.

A ricordare quelli abbandonati nel mondo sono stati Marco e Irene Griffini dell’Aibi (Associazione amici dei bambini) che hanno salutato dal palco tutte le famiglie adottive e affidatarie. “Oltre 160 milioni di bambini abbandonati nel mondo – hanno ricordato – gridano: voglio un papà, voglio una mamma, voglio essere un figlio” hanno ricordato i due ribadendo l’importanza di “buone pratiche” come l’adozione e l’affido, all’interno di famiglie fondate sul matrimonio tra un uomo e una donna. Buone pratiche sulle quali non bisogna dormire come hanno invitato, a conclusione del meeting, le note di ’Nessun dorma’ dalla Turandot di Puccini. Si è chiuso così il Family day al Circo Massimo. “Nessun dorma”, soprattutto i politici, hanno voluto ricordare le famiglie del Circo Massimo. La parola ora passa al Senato.

CLICCA PER GUARDARE IL VIDEO

::

 

 

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →