Per una sanità a misura di paziente

26 febbraio 2016 14:19 284 comments

Share this Article

Author:

redazione

Tags:

Cittadini per la Qualità della Sanità Molisana – Movimento civico

 

Siamo cittadini che vogliono “una sanità a misura di paziente”.

Siamo cittadini (non operatori sanitari) che vogliono una Sanità di qualità. A noi non interessa in quale struttura andare, noi vogliamo ricevere le migliori cure possibili!

Troppo spesso il sistema sanitario è stato modellato a “misura dei medici”, noi vogliamo che sia fatto per i cittadini. Vogliamo “una sanità a misura di paziente”.

I vari Comitati e Forum non sono promossi dai cittadini, ma da operatori sanitari che difendono le loro posizioni.

 

Qualche precisazione concettuale

La Sanità accreditata (non privata) svolge un servizio pubblico. Una struttura sanitaria accreditata, pur non appartenendo allo stato, esercita un servizio pubblico allo stesso modo di un ospedale regionale. Per questo non si può parlare di sanità privata, ma di sanità accreditata. In queste realtà (ad esempio Cattolica e Neuromed) il cittadino non paga nulla, ha il diritto di essere curato e di ricevere tutte le prestazioni che sono state, appunto, accreditate.

 

La Sanità accreditata offre prestazioni di qualità

L’Ordine dei Medici della Provincia di Campobasso nel 2014 ha commissionato un sondaggio da cui è emerso che i cittadini molisani assegnano alla sanità accreditata il voto di 7,1 mentre a quella pubblica un 5 scarso. E questo dice tutto!

Ma è sufficiente aprire il giornale: un giorno leggiamo che la Radioterapia della Cattolica è stata premiata per essere il primo centro a livello nazionale, l’altro che la Fondazione è tra i primi quattro centri in Italia ad aver applicato una innovativa metodica per lo scompenso cardiaco… se ne potrebbero citare migliaia.

Se poi ci divertiamo a navigare in internet e proviamo a cliccare sul sito pubmed, che raccoglie tutte le pubblicazioni scientifiche del mondo, e proviamo a scrivere Cattolica, usciranno decine di pagine. Provate a scrivere il nome un altro ospedale molisano (diverso da Neuromed)…. Ne potremmo citare migliaia.

 

La qualità costa meno

Sulla qualità della sanità accredita, non si discute. Ma paradossalmente in Molise la qualità costa meno (di solito capita il contrario). Citiamo alcuni dati resi Pubblici dal Presidente Frattura.

La Sanità pubblica assorbe 91,3% delle risorse.

La Sanità accreditata incide sul bilancio regionale solo per l’8,7%

Su 570 milioni di spesa sanitaria 107 sono per gli erogatori convenzionati, ma a questa somma dobbiamo sottrarre la mobilità attiva (pazienti che vengono a curarsi in Molise) che è pari a 57 milioni.
Quindi il costo è 49.600.000 pari al 8,7%.

Quindi è falso dire che la sanità accreditata incide per il 20%.

 

Con la Sanità accreditata il Molise guadagna, con quella pubblica perde

La Sanità pubblica genera un passivo di 65 milioni.

65 milioni di mobilita passiva per discipline che sono presenti in Ospedali molisani, ma i cittadini scelgono di andare fuori regione perché evidentemente non sono soddisfatti della qualità dei servizi che trovano in Regione.

La Sanità accreditata produce un attivo di 107 milioni di euro

Il dato è relativo alla mobilità attiva persone che vengono a curarsi in Molise. Sappiamo che sono soprattutto Cattolica (45% di mobilità attiva) e Neuromed (75% di mobilità attiva) che fanno guadagnare il Molise.

 

Quanto costano e quanto producono le strutture sanitarie?

Nel 2015 il Cardarelli è costato 76 milioni di euro ne ha prodotti 52. Il Cardarelli ha generato una perdita di 24 milioni.

La Fondazione nel 2015 ha prodotto 47 milioni di euro, ma la Regione ha erogato solo 39 milioni. La Fondazione ha fatto risparmiare al Molise 8 milioni di euro.

Parliamo dei Reparti di Oncologia e Cardiologia del Cardarelli, sulla qualità delle prestazioni c’è poco da dire, vediamo di dati:

Il Reparto di Oncologia del Cardarelli produce: 3,7 milioni. Costa 5,2 milioni. Il Reparto di Oncologia ha generato una perdita 1,5 milioni di euro l’anno.

La Cardiologia del Cardarelli costa 4.120.000 produce 3.198.000.

I Reparto di cardiologi ha generato una perdita di 922.000 euro.

Dovendo scegliere, quali chiudereste?

 

Si all’integrazione Cardarelli Cattolica

Integrare significa collaborare, per il bene del paziente. Le due realtà pur restando autonome e distinte, coabiterebbero nella stessa struttura con un risparmio notevole e prestazioni migliori.

Francesco Presutti – Portavoce del Movimento “Cittadini per la qualità della Sanità Molisana”
Tel: 334.6060291 email: sanitadiqualita@gmail.com

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →