La piazza del paese

10 marzo 2016 06:49 4 comments

Share this Article

Author:

redazione

Di GianCarlo Maria Bregantini

6 marzo 2016

L’Adige

Il futuro che abbiamo davanti includerà l’uomo? E l’uomo di oggi che futuro sta costruendo? Il migliore tra i possibili o invece un misero surrogato?

Mi sento nel cuore tante domande. Taglienti, attorno a questo dilemma. Da una parte infatti osservo come va il mondo. Dall’altra sento necessario tentare di decifrare, assieme a ciascuno di voi, amici lettori, quale sia oggi, nelle nostre comunità, il posto che riserviamo all’umano.

Mi pongo il quesito proprio nella data di oggi in cui ricorre la “Giornata Europea dei Giusti”, istituita quattro anni fa dal Parlamento Europeo. Interessante questo evento perché ci rievoca il monito intramontabile riportato da un passo famoso del Talmud di Babilonia: “Ci sono almeno 36 giusti in ogni generazione”. I Giusti sono coloro che reggono il mondo, dal di dentro, senza apparenze, che spendono la propria vita per gli altri, per le cause più grandi, per difendere i tanti innocenti che le forme dittatoriali opprimono, per cecità d’anima. Come è avvenuto tante volte nell’ultima guerra, nel dramma della Shoah. Anche due miei confratelli preti stimmatini, p. Alberto e p. Giuseppe, per la loro forza nella difesa del mondo ebraico, a Roma, sono stati insigniti di questo splendido onore. E un albero venne piantato sulle colline di Israele, anche per ricordare quei loro volti di pace e di eroico coraggio. I Giusti di Israele.

Dio, nella tradizione cristiana, orienta la storia con i giusti. È grazie ai giusti che l’Umanità resiste alle bufere portate dalla cultura di morte. Quando mancano i giusti invece, gli effetti sono drastici. Basta sbirciare sullo scenario politico attuale, sia in Italia come in Europa.

Sorprende la vergogna davanti alle frontiere chiuse. Gente che fugge da guerre che anche noi abbiamo in vario modo alimentato. Scappano e bussano alle nostre frontiere, perfino su carrozzelle per disabili gravi. Ma trovano solo campi indegni di accoglienza. O cordoni di polizia. Bloccati, davanti ad un’Europa che avevano prima sognato come terra finalmente di libertà e dignità.

E che dire delle segrete trattative per iniziare, con motivazioni superficiali o farisaiche, una guerra contro la Libia. Per fortuna, i giornali hanno smascherato queste orrende trame di morte. La guerra non ha mai risolto nessuno dei problemi. Vengono in mente proprio le parole preveggenti di papa Giovanni Paolo II, davanti alla decisione arrogante dell’occidente di scatenare una guerra in Iraq. Questione di giorni, si diceva, con toni presuntuosi, specie in certe trasmissioni serali. Ma oggi, quella guerra, come quella contro Gheddafi, dura ancora. Con disastri terrificanti, che nessuno sa più come gestire. Perché non c’è mai una guerra “giusta”! E se l’ISIS, oggi, fa paura a tutti, è perché proprio in quelle inique decisioni ha trovato le sue radici culturali e sociali e politiche. Altro che guerre lampo. Disastri “lampo”, invece, ricadranno su di noi.

Senza dimenticare le gravi domande che sgorgano, già notate, sul diritto persino di decidere su cosa è “giusto” per i nostri figli, specie quando sono nell’innocenza; piccoli, indifesi, che dipendono perciò in tutto e per tutto dal mondo adulto. Siamo arrivati addirittura ad “affittarli”, a comprarli, ad operare nei loro confronti ciò che di più abominevole poteva generare una fetta del mondo adulto così sfrenato, ripugnante. E da politici di “sinistra”!

Occorrono i Giusti. Perché non possiamo strapparci la legge naturale, ciò che siamo, ciò che nasce con noi, il nostro DNA ontologico, ogni volta che ci pare e piace, disseminando qua e là leggi, decreti e ogni sorta di follia epocale che va ad incidere inevitabilmente su quelle generazioni, di cui ancora non conosciamo volti e nomi, ma che aspettiamo con fiducia e con amorevole accoglienza. Dimentichiamo infatti la regola d’oro, scomoda per quanti abusano della propria libertà in nome di bramosie inaudite: L’albero che piantiamo oggi, sarà il frutto di domani! Il frutto buono o avvelenato che daremo a quanti verranno dopo di noi, in questo mondo. Leggi oneste o corrotte. Scelte politiche miopi o lungimiranti.

Mi piange il cuore, perché siamo invece davanti a giovani ai quali ancora non riusciamo ad assicurare neanche l’ombra di un’occupazione nel mondo del lavoro. Queste sono le urgenze! Dare lavoro! Dare futuro! Dare loro cioè la possibilità di guadagnarsi questo futuro. Con il sudore della fronte, con la capacità artigianale delle loro mani, che plasmano la materia e ne fanno capolavori per tutti. Restando alla Reggia di Caserta, anche di sabato, “giusto” contro la miopia di un sindacato comodo e vecchio!

Diciamo perciò basta a quella società elaborata a tavolino dai poteri forti, dalle sovrastrutture di peccato così ben nascoste ma così altrettanto presenti a logorare le basi della convivenza civile, della cultura dell’incontro. Sogno piazze ripopolate, piene di giovani che discutono, che chiacchierano spensierati, motivati da ideali profondi, guidati dalla saggezza di noi più maturi e dalle radici che fanno di un popolo un’identità, un modello. La piazza spopolata crea disordine sociale, perché facilita l’ingresso di tutte quelle insidie capitaliste che minano la persona, la sua dignità. Ci si disseta, invece, dissetando. Questo è il sunto. Come i Giusti che, avendo fame e sete di Giustizia, l’hanno testimoniata, per primi, sfidando ogni ingiustizia.

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →