Laudato si’: un inno di lode al Creatore – 02/11

29 aprile 2016 06:44 6 comments

Share this Article

Author:

redazione

Tags:

Di Ermanno Pavesi

Cultura & Identità – Anno VII, nuova serie n. 9 – 13 ottobre 2015

culturaeidentita.altervista.org

2. La questione ambientale: dalla dottrina sociale della Chiesa al riconoscimento della struttura trinitaria del creato

Lo schema dell’enciclica è già indicativo: nell’introduzione (cfr. nn. 1-16) è riportata una serie di citazioni riguardanti temi ecologici tratte da documenti di suoi predecessori che dimostra non solo che già il magistero precedente si era occupato di questioni ambientali, ma anche che l’attuale enciclica si inserisce nel solco della tradizione, una continuità dimostrata anche dalle numerose citazioni – soprattutto di san Giovanni Paolo II, ma anche di Benedetto XVI (2005-2013) e di numerose conferenze episcopali – che costellano il testo. A riguardo, si deve ricordare che si tratta solo di una selezione e che il Magistero si è espresso anche in altre occasioni: si può ricordare per esempio il monito contro la guerra di san Giovanni Paolo II che denuncia, però, più in generale, l’uso non sempre corretto che l’uomo fa dei successi del progresso: «In questo modo quel mondo di sofferenza, che in definitiva ha il suo soggetto in ciascun uomo, sembra trasformarsi nella nostra epoca – forse più che in qualsiasi altro momento – in una particolare “sofferenza del mondo”: del mondo che come non mai è trasformato dal progresso per opera dell’uomo e, in pari tempo, come non mai è in pericolo a causa degli errori e delle colpe dell’uomo» (5).

Oppure l’ammonimento della Congregazione per la Dottrina della Fede, secondo la quale «in questa vocazione a dominare la terra, mettendola al proprio servizio mediante il lavoro, può essere riconosciuto un tratto dell’immagine di Dio. Ma l’intervento umano non è “creatore”; esso s’incontra con una natura materiale, che ha come esso la sua origine in Dio Creatore e di cui l’uomo è stato costituito il “nobile e saggio custode”» (6).

Nel primo capitolo (cfr. nn. 17-61) l’enciclica offre una prima descrizione dei problemi ambientali.

Nel secondo (cfr. nn. 62-100), il concetto di natura come creazione fornisce le categorie per esaminare la relazione uomo-ambiente alla luce della teologia della creazione. L’enciclica, infatti, spiega che c’è stata una frattura con il piano originario di Dio: «Questa rottura è il peccato. L’armonia tra il Creatore, l’umanità e tutto il creato è stata distrutta per avere noi preteso di prendere il posto di Dio, rifiutando di riconoscerci come creature limitate» (n. 66). Con la rottura di questa armonia il comportamento individuale si trova in balìa di egoismo, autoreferenzialità, desiderio di sopraffazione e può originare anche strutture segnate dal peccato.

Nel terzo capitolo (cfr. nn. 101-136) la causa del degrado ambientale viene attribuita a un uso della tecnica che non tiene conto dell’ordine intrinseco della natura, ma tende a sfruttare le risorse naturali soprattutto per interessi economici.

Il quarto capitolo (cfr. nn. 137-162) allarga la prospettiva, sottolineando la stretta relazione esistente fra degrado ambientale e degrado sociale ed esamina anche varie forme di sfruttamento: «Se non ci sono verità oggettive né principi stabili – scrive il Papa –, al di fuori della soddisfazione delle proprie aspirazioni e delle necessità immediate, che limiti possono avere la tratta degli esseri umani, la criminalità organizzata, il narcotraffico, il commercio di diamanti insanguinati e di pelli di animali in via di estinzione? Non è la stessa logica relativista quella che giustifica l’acquisto di organi dei poveri allo scopo di venderli o di utilizzarli per la sperimentazione, o lo scarto di bambini perché non rispondono al desiderio dei loro genitori?» (n. 123).

Il quinto capitolo (cfr. nn. 163-201) prende atto degli scarsi risultati delle politiche ambientali nazionali e internazionali, dovuti alla mancanza di un concetto condiviso di bene comune, la quale non consente di elaborare politiche responsabili e lungimiranti, capaci di subordinare agli interessi comuni quelli dell’economia e di una politica che pensa soprattutto a sfruttare e a mantenere la propria posizione di potere e che, spesso, è succube dell’economia.

Dopo avere presentato alcune proposte per migliorare le politiche ambientali, la conclusione del capitolo, rivendicando il contributo che la religione può offrire alla discussione generale sull’ecologia, introduce il sesto e ultimo capitolo (cfr. nn. 202-246) in cui si sottolinea la necessità assoluta di un cambiamento di stile di vita, che coincide con la conversione personale, che sola consente di «[...] recuperare i diversi livelli dell’equilibrio ecologico: quello interiore con sé stessi, quello solidale con gli altri, quello naturale con tutti gli esseri viventi, quello spirituale con Dio» (n. 210). Se i problemi ambientali dipendono dalla crisi socio-ambientale, e se questa dipende in ultima analisi dal peccato, «la crisi ecologica è un appello a una profonda conversione interiore» (n. 217) e la soluzione dei problemi deve partire dal riconoscimento personale dei propri peccati, «[...] per proporre una sana relazione col creato come una dimensione della conversione integrale della persona. Questo esige anche di riconoscere i propri errori, peccati, vizi o negligenze, e pentirsi di cuore, cambiare dal di dentro» (n. 218). Il cristiano è invitato ad ascoltare con attenzione il messaggio che Dio gli comunica attraverso la natura e di riconoscere anche la struttura trinitaria della creazione.

L’enciclica si chiude con due preghiere: una Preghiera per la nostra terra e una Preghiera cristiana con il creato.

NOTE

5 San Giovanni Paolo II, Lettera apostolica Salvifici doloris sul senso cristiano della sofferenza umana, dell’11 febbraio 1984, n. 8.

6 Congregazione per la Dottrina della Fede, Istruzione su libertà cristiana e liberazione Libertatis conscientia “La verità ci rende liberi”, del 22 marzo 1986.

(Continua)

::

Leave a Reply


Other News

  • Cultura Primo Piano Società Quella porta aperta sulla tentazione

    Quella porta aperta sulla tentazione

    Di Giancarlo Maria Bregantini 5 marzo 2017 L’Adige È necessario, a volte, nella vita lasciare aperta al dubbio almeno una sola finestrella, senza barricarci definitivamente in certezze incondizionate e troppo sicure. Ritengo, infatti, che non è sempre salutare il sottrarci a tutti i dubbi. Un dubbio ci risana e ci permette di chiederci, con umiltà, “Ma è giusto quello che sto facendo?”. Io spero che in tutti ci siano quei dubbi che ci mantengano svegli, mai assopiti in quel che [...]

    Read more →
  • Attualità Primo Piano Rassegna Web Agire in presenza della coscienza

    Agire in presenza della coscienza

    Di Giancarlo Maria Bregantini 19 febbraio 2017 ladige.it Ogni giorno è una sfida. Siamo fatti per non risparmiarci al faccia a faccia con il mondo, con le sue complessità, con quella realtà che sempre più s’infittisce. Anche quando all’orizzonte spuntano notizie incresciose, come l’ultima lanciata dal Parlamento Europeo di rinforzare ciecamente il fondo internazionale per quelle organizzazioni che hanno come progetto quello di rendere più facile l’accesso all’aborto legale. Addirittura, dopo la ferma decisione del presidente Trump di negare fondi [...]

    Read more →
  • Cultura Primo Piano Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Joseph Ratzinger: l’Eremita Bianco.

    Di Vittoria Todisco 1 febbraio 2017 Il Quotidiano del Molise Benedetto XVI, il Papa emerito, nel pomeriggio della Giornata della Memoria, il 27 gennaio scorso, in Vaticano, ha accolto la dott.ssa Ylenia Fiorenza, presidente del Centro Culturale Internazionale ‘Joseph Ratzinger’ di Campobasso. Un avvenimento speciale che merita di essere condiviso attraverso l’emozione e il racconto della giovane filosofa, fondatrice del Centro a lui dedicato, che ha potuto vivere un momento unico accanto a Joseph Ratzinger, il grande teologo conciliare, prefetto [...]

    Read more →
  • Attualità Rassegna Web Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Il caos delle migrazioni, le migrazioni nel caos

    Di Lorenzo Bertocchi La Verità, 23 dicembre 2016 vanthuanobservatory.org CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Cultura Rassegna Web Matrimonio e libertà

    Matrimonio e libertà

    Di Carlo Caffarra Avila (Spagna), 8 novembre 2016 costanzamiriano.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    L’immigrazione è una politica per distruggere l’Europa Cristiana

    Di Ettore Gotti Tedeschi 11 gennaio 2017 rivistaetnie.com CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente [...]

    Read more →
  • Osservatorio ecclesiale Rassegna Web “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    “Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

    Di Matteo Matzuzzi 14 Gennaio 2017 ilfoglio.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →
  • Rassegna Web Società Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Suicidi da divorzio: le storie tabù degli adolescenti

    Di Benedetta Frigerio 15 gennaio 2017 lanuovabq.it CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO   I diritti degli scritti presenti in questo sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi autori e/o editori. Tutti i loghi e marchi presenti in questo sito sono proprietà dei rispettivi proprietari. Tutto il materiale presente su civitas.it è pubblicato a scopo non lucrativo informativo e/o documentale in totale buona fede d’uso. Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright e volesse farli valere è pregato vivamente di [...]

    Read more →